Foto StuproConoscere la realtà che ci circonda, la cronaca interna e la cronaca estera, è estremamente importante per saper come comportarsi di fronte a certi casi come tentativi di stupro, furti, terremoti, e quant'altro lo scenario della cronaca mostra. Rimanete aggiornati anche con i nostri feed ed iscrivetevi alla nostra newsletter se non volete perdere neanche una notizia.

Paura a Parigi. In un attacco all'arma bianca nei pressi della ex redazione di Charlie Hebdo quattro persone sono state ferite. Fermati due sospetti vicino alla Bastiglia
Paura a Parigi. In un attacco terroristico nei pressi della ex redazione di Charlie Hebdo, ferite 4 persone.

Ricordare per non dimenticare; era il 7 gennaio 2015 quando l’ex redazione di Charlie Hebdo, al numero 6 in boulevard Richard Lenoir, nell’XI arrondissement di Parigi, venne colpita da un attentato terroristico che causò 12 vittime. E mentre le minacce a Charlie Hebdo non smettono di tacere, ecco che si consuma un nuovo attentato proprio lì, dove tutto era cominciato, e che torna a gettare la Francia nella paura di una nuova minaccia terroristica.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Giustizia per Willy

Dal fenomeno “Black lives matter” all'omicidio di Willy, ci si interroga su una gioventù che non ha ancora imparato a superare il limite del concetto di “diversità” che gli appare ancora oggi come qualcosa da eliminare e combattere. Mancanza di sensibilità e forse paura del diverso che trasforma la violenza ingiustificata in “legittima” difesa nei confronti di chi non siamo in grado di capire e accettare e che sembra voler minacciare il nostro concetto preimpostato di “normalità".

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Beirut, dal nitrato di ammonio alla spaventosa ipotesi dell’attacco di un missile: nel frattempo si scava tra le macerie di una città fantasma.
Beirut, le immagini della terribile deflagrazione di martedì

Mentre da martedì spopolano sul web, video terrificanti che testimoniano la tragicità della deflagrazione che ha provocato un’onda d’urto che ha spazzato via auto e case nella capitale del Libano, un dibattito diplomatico internazionale si sta consumando per cercare di capire chi, e cosa ha provocato una tragedia del genere, e tra le ipotesi sorge la possibilità di un’azione militare.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Cremona: 15 bambini nati in 24 ore, il
Cremona: 15 bambini nati in 24 ore, il "record" che fa ben sperare

E' accaduto proprio a Cremona, tristemente finita nei giornali di cronaca nera nei mesi scorsi per l'elevato numero di positivi al Covid19. Oggi la città si prende una rivincita che ha il sapore di speranza in un periodo dove si arranca per la ripresa in seguito alla pandemia. Nell'arco di 24 ore infatti, boom di nascite, mai registrate prima: si tratta di 15 bambini che senza saperlo diventano la fiaccola della speranza nazionale.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Caso Regeni: è divisione per la vendita fregata Fremm all'Egitto accusato di non collaborare sulla morte di Giulio Regeni
Caso Regeni: è divisione per la vendita delle fregate Fremm all'Egitto, accusato di non collaborare sulla morte di Giulio Regeni

Era di pochi giorni fa il discorso di Conte che rassicurava la famiglia Regeni che Al Sisi avrebbe mandato entro il primo di Luglio i documenti richiesti dagli inquirenti italiani, che avrebbero fatto luce sui punti oscuri della tragedia legata all'omicidio feroce di Giulio Regeni. A quattro anni dalla sua morte, in realtà sono stati inviati soltanto il passaporto del ragazzo insieme a due tessere universitarie e una serie di oggetti personali. Basterà per dare fiducia ad Al Sisi e alla sua presunta voglia di collaborare?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Giulio Regeni
Giulio Regeni - Conte parla in Commissione

Rapito il 25 Gennaio del 2016, mentre si teneva il quinto anniversario in piazza di Tahrir, Giulio Regeni venne torturato e ucciso il 3 febbraio nelle vicinanze della prigione dei servizi segreti egiziani. L'ipotesi dell'omicidio si ipotizzava potesse essere legato al rapporto che Regeni aveva con il movimento sindacale che andava contro il governo centrale. Ipotesi ad oggi non confermata. A che punto saranno le indagini a distanza di quattro anni? Gli inquirenti avranno trovato delle risposte alle numerose domande intorno ad una morte così atroce?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com