Stragi Mafia07/09/2011 ROMA.

Il ministero dell'Interno ha deciso di dare la protezione testimoni a Gaspare Spatuzza, ex capo della mafia di Brancaccio.

La commissione aveva negato un anno fa il programma di protezione per il pentito di mafia Gaspare Spatuzza, decisione annullata dal Tar e ora confermato e ammesso dal ministero dell'Interno.

 

Il pentito di mafia Spatuzza aveva iniziato a collaborare con la giustizia nell'estate del 2008, ha parlato delle stragi e dei presunti rapporti del boss Graviano con Dell'Utri e l'attuale presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Ma cerchiamo di saperne di più sulle dichiarazioni rese fin ora dal pentito di mafia Spatuzza che da oggi sarà inserito nel programma protezione testimoni.

Gaspare Spatuzza uomo d'onore della famiglia di Brancaccio, colui che avrebbe dovuto uccidere cento carabinieri allo stadio Olimpico di Roma nel 1994, dopo la strage di Falcone e Borsellino e dopo le bombe di Firenze e Milano e Roma, la mafia aveva bisogno di fare morti fuori dalla Sicilia, per avere benefici per loro e per "altri" prima del "patto finale".

 

Spatuzza racconta i collegamenti fra la mafia, Dell'Utri e Silvio Berlusconi, già dal 1992, racconta delle stragi e degli intrighi che si crearono subito dopo la morte del giudice Falcone. I magistrati ritengono attendibili le rivelazioni perché confermerebbero le indagini già avviate e archiviate dopo il 1994 che collegavano le stragi di Capaci con la nascita di Forza Italia.

Le rivelazioni del pentito di mafia Gaspare Spatuzza risultano molto importanti per trovare gli anelli mancanti fra la prima e la seconda Repubblica, tanto che alla fine è stato deciso di inserirlo nella protezione testimoni di mafia, in modo tale da avere maggiori informazioni senza il timore per la propria vita.

Written by Alice Salvador modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.