Foto Delitto di ErbaConoscere la realtà che ci circonda, la cronaca interna e la cronaca estera, è estremamente importante per saper come comportarsi di fronte a certi casi come tentativi di stupro, furti, terremoti, e quant'altro lo scenario della cronaca mostra. Rimanete aggiornati anche con i nostri feed ed iscrivetevi alla nostra newsletter se non volete perdere neanche una notizia.

Incredibile intercettazione riguardante la vita del giornalista Paolo Borrometi
Incredibile intercettazione riguardante la vita del giornalista Paolo Borrometi. 

"Fallo ammazzare, ma che c.... ci interessa". La frase è del boss di Cosa nostra della provincia di Siracusa, Salvatore Giuliano, e l'obiettivo è il direttore del sito d'inchiesta La Spia e collaboratore dell'Agi (agenzia giornalistica Italia), Paolo Borrometi. E' l'intercettazione che ha portato all'arresto di quattro persone: un dialogo tra il boss e un altro esponente di spicco: "Giuseppe Vizzini - si legge nel documento - ingiuriava il giornalista d'inchiesta Borrometi e Giuliano consigliava di farlo ammazzare": "Su lurdu", dice Vizzini. E Giuliano: "Lo so, ma questo perché non si ammazza, ma fallo ammazzare".

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

L'attentato mafioso di via Fauro: un incubo che ritorna per Maria De Filippi
L'attentato mafioso di via Fauro: un incubo che ritorna per Maria De Filippi. 

Ospite nello studio di Che Tempo che Fa su Rai 1, Maria De Filippi ha ripercorso la sua lunga carriera. Quando il racconto torna alla terribile notte dell’attentato di stampa mafioso del 1993, passato alla storia come “l’attentato di via Fauro”, De Filippi ha confessato di aver molto faticato a superare il ricordo di quella notte “Ho avuto paura per almeno due anni” e di aver ricorso anche all’ipnosi per riprendere a dormire. “Ero convinta di aver visto la persona che ha azionato la bomba. Vedo questo ragazzo che mi fissa fuori dal Parioli e io fisso lui, magari era un ragazzo qualsiasi… ”. E durante le sue confessioni, era molto emozionata...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Scopelliti: prima vota Salvini e poi si costituisce
Scopelliti: prima vota Salvini e poi si costituisce. 

L'ex governatore della regione Calabria e recentissimo regista dell'affermazione elettorale calabrese di Matteo Salvini, ovvero Giuseppe Scopelliti, è entrato nel carcere di Arghilla’ di Reggio Calabria dopo la condanna, in via definitiva, dalla Corte di Cassazione a 4 anni e 7 mesi di reclusione per falso in atto pubblico nel processo sugli ammanchi nei bilanci del Comune di Reggio Calabria dal 2008 al 2010, ovvero il “caso Fallara”, l’ex dirigente dell’assessorato al Bilancio Orsola Fallara che si suicidò. La 5' sezione penale della Cassazione ha modificato la condanna a 5 anni della Corte d’appello reggina del 22 dicembre 2016, con 5 mesi di pena in meno essendo caduto in prescrizione il reato di abuso d’ufficio. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

La Partita Iva online: i costi e le modalità, ma anche le difficoltà...
La Partita Iva online: i costi e le modalità, ma anche le difficoltà... 

La semplificazione in Italia esiste davvero? E' davvero possibile aprire la partita Iva online? E che si fa quando sul sito dell'Agenzia delle Entrate la pagina di riferimento non è più raggiungibile? Insomma non deve essere poi così tanto semplice, se nelle città italiane spuntano spesso seminari e convegni con dottori commercialisti allo scopo di dare consigli sulle partite Iva a coloro che intendono passare alla libera professione. Fino a che tasse e normative saranno sostanzialmente ostili al mondo delle partite Iva, difficilmente potrà esserci una vera e propria ripresa nel Paese.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Claudio Amendola racconta l'infarto che è riuscito a superare
Claudio Amendola racconta l'infarto che è riuscito a superare. 

"A settembre ho avuto un piccolo infarto, di quelli che è meglio correre all'ospedale", Claudio Amendola lo ha confessato ai microfoni di Verissimo, in onda il 14 aprile su Canale 5. Alla conduttrice Silvia Toffanin, l'attore romano ha raccontato: "Mi sentivo male, avevo dei dolori strani e respiravo a fatica, così Francesca (Neri, ndr) mi ha detto 'forse è il caso che andiamo all'ospedale' che, fortunatamente, è molto vicino a casa nostra a Roma". Ricordando quei momenti drammatici Claudio afferma: "Grazie ad una infermiera caposala bravissima, che vedendomi ha capito subito la situazione, nel giro di sette minuti stavo sotto elettrocardiogramma...".

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Fabrizio Frizzi torna nella sua Bassano Romano, nel viterbese
Fabrizio Frizzi torna nella sua Bassano Romano, nel viterbese. 

Dopo i funerali presso la chiesa degli Artisti di Roma, con una eccezionale partecipazione popolare, Fabrizio Frizzi ha iniziato il suo viaggio, quello del suo ritorno definitivo, alla sua terra. Frizzi riposerà a Bassano Romano, nel viterbese. Per Fabrizio quello con Bassano Romano, il luogo della sua gioventù, dove i suoi genitori amavano stare in protezione dal caos di Roma, è stato un legame autentico. E’ la località dove il conduttore amava tornare, li ha sposato la prima moglie Rita dalla Chiesa. Un legame stretto e ricorrente. Partecipava attivamente a tutte le iniziative della comunità. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com