Terrorismo: nuovo attacco a Giacarta, 6 i mortiTerrore a Giacarta, i terroristi hanno attaccato la capitale indonesiana, esplosione in un caffè vicino a un centro commerciale ed un grande albergo. Ostaggi in un cinema, almeno sei i morti tra cui tre poliziotti. Il bilancio degli attacchi è al momento provvisorio. L'attacco è avvenuto stamattina, colpiti i centri commerciali e gli edifici delle Nazioni Unite. Secondo la polizia locale, li attentatori volevano imitare gli attacchi avvenuti a Parigi lo scorso anno. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Sette esplosioni in pieno centro, paura a Giacarta, la capitale dell'Indonesia, dove stamattina un gruppo di terroristi avrebbe agito nel centro della città provocando la morte di almeno sei persone. 

Tra le vittime, anche un agente di polizia intervenuto con i colleghi, tre dei quali sarebbero gravemente feriti. 

Le deflagrazioni sono avvenute accanto ad una nota catena di caffè americana e ad alcuni palazzi che ospitano alberghi di lusso ed uffici.

Dopo di ciò, secondo le fonti locali, sarebbe seguita una sparatoria tra agenti e uomini armati, che sono in seguito riusciti a scappare. 

Le testimonianze hanno raccontato di lanci di granate da parte dei terroristi, mentre altri si sarebbero diretti verso alcuni centri commerciali; la guardia di sicurezza ha detto che tre degli attentatori si sarebbero fatti saltare in aria all'interno del caffè americano.

Tutta la sede è stata blindata, con tanto di militari che hanno assediato il quartiere in cui si trova anche il Palazzo dell'Onu e quello presidenziale; ci sarebbero anche degli ostaggi sotto tiro in un cinema.

Il presidente dello Stato Indonesiano è intervenuto per tranquillizzare i cittadini e rassicurare loro che tutto sia sotto controllo. 

Un video postato sul noto social network Twitter ha mostrato l'esplosione davanti a Starbucks, la catena americana ha annunciato che i caffè di Giacarta rimarranno chiusi fino a nuovo ordine.

Secondo la polizia locale, i terroristi avevano intenzione di imitare gli attacchi avvenuti a Parigi tra Gennaio e Novembre dello scorso anno, tra le vittime anche un cittadino olandese che lavorava nelle Nazioni Unite

Al momento sono stati arrestati quattro sospetti, lo Stato Islamico ha già rivendicato l'attacco, per il capo della polizia della capitale Tito Karnavian, la mente dietro tutto sarebbe un indonesiano che starebbe combattendo per l'Isis.

Costui sarebbe già stato identificato e risponderebbe al nome di Bahrun Naim.

Nel corso degli ultimi mesi, le forze dell'ordine indonesiane hanno sventato già numerosi attacchi di stampo terroristico.

Il tutto a pochi giorni dall'attentato terroristico avvenuto l'altro ieri in Turchia nella capitale, si è scoperto in questo caso, che l'attentatore aveva chiesto asilo proprio allo Stato Turco. 

Tornando all'attentato di stamani, la polizia ha dichiarato che vi avrebbero partecipato almeno 14 uomini, anche se il numero preciso, così come le dinamiche, sarebbero ancora da chiarire.

Il presidente indonesiano Joko Widodo ha affermato che la popolazione indonesiana non soccomberà dinanzi ad un attacco così atroce. 

Gli attentati di Giacarta sono stati preceduti ieri da un annuncio del del leader di Al Qaeda Al Zawahiri, che ha esortato i musulmani del Sud-Est Asiatico e gli stessi indonesiani a colpire gli interessi degli USA e dei suoi alleati. 

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment


Avatar di z_celeste100
z_celeste100 ha risposto alla discussione #1022 3 Anni 8 Mesi fa
Finora pare che le esplosioni, siano state in totale sette e siano avvenute nel quartiere di Jakarta, che ospita ambasciate ed un ufficio dell'Onu.

Già nel 2009, Jakarta subì altri due attentati: uno all'Hotel Ritz ed uno all'Hotel Marriott.

Le due esplosioni provocarono all'incirca una decina di morti ed all'incirca una cinquantina di feriti.

I due attentati non furono rivendicati, ma le Autorità pensarono subito al terrorismo islamico!

Le Autorità indonesiane, temono ora, che l'Isis, possa prendere di mira, l'Indonesia, in quanto essere lo stato con il numero più alto di musulmani al mondo!


Celeste100