Donna irlandese picchia i suoi figli e li costringe a bere detersivo liquido!I fatti accadono in Irlanda tra il 2006 ed il 2011, ed hanno a dir poco, del raccapricciante:  una madre di otto figli, di 39 anni, picchiava, sferrava calci e pugni agli stessi, costringendoli anche a bere del detersivo liquido. La donna è stata condannata con a suo carico ben 29 capi di imputazione per crudeltà e abbandono di minori. I servizi sociali, avevano già preso atto della situazione nel 2006, ma nel 2011 hanno effettuato un intervento nella casa della donna, portando via gli otto figli per poi affidarli a dei genitori adottivi.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

I fatti accadono in Irlanda tra il 2006 ed il 2011 ed hanno a dir poco del raccapricciante:  una madre di otto figli di 39 anni, picchiava, sferrava pugni e calci agli stessi, costringendoli anche a bere del detersivo liquido.

La donna è stata condannata con a suo carico ben 29 capi di imputazione per crudeltà e abbandono di minori.

I servizi sociali avevano già preso atto della vicenda nel 2006, ma nel 2011, hanno effettuato un intervento nella casa della donna, mentre la stessa non era presente, portando via gli otto suoi figli, per poi affidarli a famiglie adottive.

Negli ultimi anni, il fenomeno delle violenze familiari, è stato in continuo aumento, e per questo, vari organi, come la Convenzione sull'Eliminazione di ogni Forma di Discriminazione contro le donne fondata dalla Assemblea Generale delle Nazioni Unite, una ventina di anni fa, la Convenzione sui Diritti dell'Infanzia, fondata una decina di anni fa e la Piattaforma di Azione fondata alla Quarta Conferenza Internazionale di Pechino sulle donne, nel 1995, hanno fatto numerosi progressi in fatto di donne e minori.

Anche, se purtroppo i progressi fatti da tali organi, sono stati lenti, in quanto occuparsi di violenze familiari, vuol dire dedicarsi in modo analitico di numerose sfacettature che portano a tali situazioni.

Per questo motivo, è necessario che i vari stati, collaborino in maniera più attiva con tali organi, affrontando il problema delle violenze domestiche, con una legislazione che andrebbe migliorata ovunque!

La madre della quale stiamo parlando, era solita allontanarsi da casa per molti giorni, lasciando i suoi figli in balìa di alcuni uomini altrettanto violenti come lei.

La figlia 19enne della donna, avrebbe raccontato, che all'età di 12 anni, la madre avrebbe tentato di affogarla nel lavandino della cucina.

Un figlio 15enne, avrebbe invece raccontato, che la madre avrebbe tentato più volte di investire con l'auto lui quando era dodicenne e un fratello più piccolo, oltre ad averlo spinto diverse volte giù per le scale di casa.

Testimoni della vicenda, risultano essere anche i vicini di casa della famiglia, che sentivano quanto succedeva, e spesso vedendo i figli della donna denutriti e malvestiti, li avevano più volte aiutati!

Che i servizi sociali fossero a conoscenza di tale situazione dal 2006, ne è convinto il Tribunale che ha condotto il processo a carico della 39enne.

Possiamo dedurre dunque, che i tempi di provvedimento da parte dei servizi sociali, di allontanamento dei figli dalla donna, avvenuto dopo cinque anni, abbia comportato tempi, forse, troppo lunghi!

Il processo tenutosi nel Tribunale di Galway e condotto dal giudice Karen O'Connor, si concluderà il prossimo aprile 2016, e solo allora si conoscerà il grado di condanna della donna!

Sembra che la 39enne, nel corso del processo, abbia dichiarato a proposito delle violenze inflitte ai suoi figli:-Mia madre lo faceva sempre e non è mai successo nulla. Non ho fatto loro nulla che non fosse stato fatto a me quando ero bambina-.

La nazione irlandese, rimasta sotto choc per l'orripilante e raccapricciante vicenda, resta ora in attesa del verdetto del Tribunale, in merito alla condanna della donna!

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment


Avatar di Lisa
Lisa ha risposto alla discussione #1125 3 Anni 4 Mesi fa
Infatti oltre alla orribile vicenda meraviglia la lentezza di intervento degli assistenti sociali.Aspettavano forse che succedesse qualche tragedia ancora più grave?Eppure i vicini,che aiutavano i ragazzi,erano testimoni di quanto accadeva in quella famiglia.

È scioccante anche la dichiarazione della madre che ritiene normali i maltrattamenti ai quali sottoponeva quei poveri ragazzi solo perché a suo tempo li aveva subiti anche lei,non c'è neanche la benché minima presa di coscienza del danno che ha procurato ai figli.
Spero che quei ragazzi possano essere affidati a una famiglia che sappia dare loro l'affetto e l'amore che non hanno avuto fino ad ora.