Attentato Nizza: 84 i morti, c'è la mano dell'IsisUn camion sulla folla, C'è la mano dell'Isis dietro l'ennesimo attentato in Francia. Un attentato che ha causato più di 80 morti e centinaia di feriti. L'Europa è in lutto. Per sapere se ci sono italiani tra le vittime è disponibile il numero della Farnesina (0636225). Non è comunque da escludere che possano esserci degli stranieri tra le vittime. Papa Francesco ha condannato il gesto da parte dei terroristi. I festeggiamenti dell'Isis nel web e presso le roccaforti della Siria. L'attentato è avvenuto durante il festeggiamenti per la presa della Bastiglia. L'autista alla guida del camion era un franco-tunisino, che è stato alla fine ucciso.

                                                                          Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il cordoglio per gli oltre 80 morti a Nizza è forte in tutta Europa.

L'attentato è stato causato da un camion in corsa, che si è avventato sulla folla presso la promenade des Anglais.

Per sapere se ci sono vittime fra gli italiani, bisogna contattare la Farnesina, mentre per le notizie in diretta riguardo gli eventuali aggiornamenti, è consigliabile restare collegati sui maggiori social network (Facebook e Twitter).

Molti i bambini ricoverati in gravi condizioni e, tra le 84 vittime, purtroppo ci sono anche alcuni di loro (Informazioni tratte da Camion sulla folla a Nizza/Video, attentato 84 morti: E' Isis. Renzi e Pinotti, "nessun paese è a rischio zero" (ultime notizie, oggi 15 Luglio 2016) ).

Sono state colpite anche persone che erano in spiaggia, come hanno dichiarato dei testimoni.

Gli spari sono stati confermati dal presidente della Regione di Nizza Christian Estrosi.

Qualcuno parla di uomini appostati sul retro del Tir

Quel che è certo è che la polizia ha risposto al fuoco. 

Il terrorista alla guida, un franco-tunisino con precedenti penali, è stato ucciso in pochi minuti.

Ma oramai, la strage era già stata compiuta.

Dopo la morte del terrorista, è calato un silenzio spettrale.

Persone ferite e sotto-shock vagavano come zombie all'interno di uno scenario post-apocalittico.

C'erano cadaveri ovunque.

Il rinomato hotel Negresco si è trasformato in un ospedale da campo.

Uno scenario da guerra, un conflitto contro un nemico senza uniforme, con il quale magari incrociamo gli occhi, o abbiamo addirittura a che fare, quotidianamente.

Ma proprio per questo, ancora più difficile da fermare.

Sono ancora momenti terribili a Nizza dopo la notte passata all'insegna del terrore e della morte.

Nelle ultime ore è stato reso noto il bilancio dei morti: 84.

A questo si aggiunge oltre un centinaio di feriti, di cui 18, hanno riferito i media francesi, in gravissime condizioni.

Ci sarebbero inoltre 22 belgi e 24 australiani che risultano dispersi e vengono quindi cercati dalle forze dell'ordine (Informazioni tratte dal TG5 delle ore 8:00 15 Luglio 2016)

Le indagini stanno continuando anche riguardo eventuali vittime italiane, quello che si sa per certo, è che l'attentatore franco-tunisino aveva 31 anni ed era nato e residente a Nizza.

Aveva dei precedenti penali come già detto, ma non per terrorismo

I feriti sono in seguito stati trasferiti presso l'ospedale di Nizza, dove sarebbero ricoverati 90 feriti, di cui 18 in gravissime condizioni.

Trenta bambini risultano essere ricoverati presso l'ospedale pediatrico

In questo momento, molti di coloro che erano presenti durante l'attentato, ha bisogno di assistenza psicologica e psichiatrica.

Un vero e proprio film dell'orrore: il panico e le urla, immagini che tornano a segnare l'Europa

All'interno del Tir dell'attentato sono state trovate armi e granate, si cercano al momento i complici del terrorista alla guida del veicolo. 

 

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment