La NASA punta al Sole come mai è stato fatto: cos'è e cosa farà la sonda Parker?
La NASA punta al Sole come mai è stato fatto: cos'è e cosa farà la sonda Parker?

La Nasa toccherà il Sole. Una missione che avvicinerà  l'uomo al sole come mai non è stato fatto prima. Cosa è la Parker Solar Probe? Quando partirà alla volta del Sole? Quali record supererà la missione? Come cambierà la ricerca? Quali benefici porterà? Le risposte in questo articolo.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

La NASA è pronta per un'altra sfida destinata ad entrare nella storia.

La Parker Solar Probe è pronta per esplorare il Sole così da vicino come mai è stato fatto prima.

La missione è prevista per Luglio del 2018, la NASA sta preparando nei dettagli quella che già si preannuncia come una missione storica destinata a superare qualsiasi record stabilito in precedenza.

La "Parker", intitolata all'astrofisico Gene Parker, ancora in vita, che predisse l'esistenza del vento solare, dovrà resistere al calore e alle radiazioni mai sperimentata da nessuna nave spaziale, ma la missione si prefissa anche  di affrontare questioni che non hanno ancora avuto una risposta.

Comprendere il Sole in maniera più dettagliata può significare anche far luce sulla Terra e sul suo posto nel sistema solare.

Si tratta della prima missione della NASA sul  sole e che si spingerà fino alla "Corona" (atmosfera più esterna).

Questa è la prima volta che la NASA ha nominato un veicolo spaziale ad una persona ancora in vita, è un omaggio che l'agenzia spaziale ha voluto fare a gene Parker per rimarcare l'importanza del suo lavoro, che ha portato a scoprire un nuovo campo di scienza che ha portato a importanti ricerche scientifiche portate avanti dalla NASA.

Parker pubblicò una ricerca che prevedeva l'esistenza del vento solare nel 1958, quando era un giovane professore all'istituto Enrico Fermi dell'Università di Chicago. All'epoca gli astronomi credevano che lo spazio tra pianeti fosse  "vuoto".

A Meno di due anni dopo la pubblicazione di Parker, la sua teoria del vento solare è stata confermata da osservazioni satellitari.

Il suo lavoro rivoluzionò la concezione scientifica del sole e dello spazio interplanetario.

La Parker Solar Probe lancerà la missione il 31 luglio del 2018.

Le osservazioni e i dati potrebbero fornire informazioni sulla fisica delle stelle, modificare ciò che si conosce sulla misteriosa "corona", aumentare la comprensione del vento solare e contribuire a migliorare la previsione di eventi climatici più importanti.

Questi eventi possono influenzare satelliti Terra (della NASA), inclusa la griglia di potenza e l'esposizione alle radiazioni sui voli aerei.

Tra gli obiettivi della missione quello di tracciare il flusso di energia che riscalda e accelera la Corona solare e il vento solare, determinando la struttura e la dinamica dei campi  magnetici alle fonti del vento solare e esplorare i meccanismi che accelerano e trasportano particelle energetiche.
La sonda "Parker" sarà alla fine più vicina al sole rispetto a Mercurio.
Quando saranno vicini al sole, gli schermi solari in carbonio compositi da 4 pollici di spessore  dovranno sopportare temperature prossime a 2.500 gradi Fahrenheit. 
La sonda raggiungerà una velocità di 300 km al secondo, arrivando a un millesimo della velocità della luce.

Sulla Terra, questa velocità consentirebbe  di arrivare da Philadelphia a Washington in un secondo.

Per arrivare all'obiettivo, la Sonda "Parker" dovrà compiere sette flyby su Venere in quasi sette anni, ciò gli consentirà di ricevere una spinta gravitazionale.

La sonda compirà rilevamenti con magnetometri, antenne elettromagnetiche, ricettori per misurare particelle cariche, per contare quante sono e che energia hanno. e comprendere così come il campo magnetico dà origine al vento solare.

Una ricerca che va al di là della pura scienza ma avrà riflessi in futuro sulla previsione delle tempeste solari e anche sui viaggi interplanetari."

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Here comes the sun, CNN. 31 Maggio 2017

Per l'immagine: Repubblica  

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).

Partito con 15 in più

Log in to comment