I Tagli degli aiuti Usa una condanna a morte per le donne del Malawi
I Tagli degli aiuti Usa una condanna a morte per le donne del Malawi

Il Taglio degli aiuti degli Stati Uniti alle fondazioni che operano in Africa potrebbe essere una condanna a morte per le donne che vivono in Malawi (Africa). La denuncia arriva dalla CNN che ha seguito alcune esperienze di donne  la cui esigenza era quella di ricevere cure mediche. ...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il taglio degli aiuti esteri degli Stati Uniti una condanna a morte per le donne che vivono in Malawi.

È il titolo utilizzato dalla CNN che ha realizzato un reportage in Africa raccontato quali potrebbero essere le conseguenze quando si concretizzerà, come annunciato da Donald Trump, la diminuzione dei fondi per le fondazioni che sostengono progetti umanitari all'estero e, soprattutto in Africa.

In occasione dell'ultimo G20, il Presidente USA ha annunciato per il 2018 importanti tagli delle somme destinate alle fondazioni che permettono di concretizzare progetti in Africa.

Secondo quanto riportato da Vita.It l'amministrazione Trump vorrebbe tagliare  2,8 miliardi di dollari negli aiuti all’Africa per l’anno fiscale 2018.

Se il Congresso americano, chiamato a pronunciarsi sulle prossima legge finanziaria, accetterà la richiesta della Casa Bianca, questi aiuti passeranno da 8 miliardi a 5,2 miliardi di dollari, aumentando ancora più a dismisura la disuguaglianza tra le varie nazioni.

Una cifra di certo non indifferente che andrebbe a limitare molto il raggio di azione di USAID, una cooperazione umanitaria che ha sostenuto tantissimi progetti in Africa, sopratutto venendo in aiuto dei bambini e delle persone affette da AIDS.

Secondo la CNN il taglio degli aiuti degli Stati Uniti all'Africa potrebbe rappresentare un dramma principalmente per le donne del Malawi che necessitato di cure mediche e dove gli aborti illegali sono all'ordine del giorno.

La CNN ha seguito alcune donne che hanno incontrato un "guaritore", quello cioè che li aiuta ad abortire con una cura a base di erbe miracolose.

Una volta che una donna beveva la porzione preparata dall'improvvisato medico, , inizia a sanguinare, tutto il processo che porta all'aborto dura solo poche ore.

Il guaritore, che ha chiesto alla CNN di non essere identificato perché l'aborto è illegale in Malawi, ha mostrato ai giornalisti dove le donne aspettano dopo che bevono la porzione,  una struttura di roccia  con una stuoia di bambù su un pavimento lurida.

In questo terribile luogo, le erbe iniziano a fare il loro effetto e le donne iniziano a sanguinare, spesso in modo incontrollabile.

Il Guaritore dice poi ai giornalisti che il consiglio che da alle donne, quando iniziano a sanguinare troppo, è quello di andare  all'ospedale per cercare assistenza post-aborto, ma quasi nessuna può permetterselo.

Nuove ricerche rivelano che nel Malawi ci sono stati 141.000 aborti nel 2015 tra cui la stragrande maggioranza realizzati clandestinamente.

Il tasso di morte materna in Malawi è tra i più alti a livello globale.

La CNN si chiede se questo tasso di mortalità non sia destinato ad aumentare se si concretizzeranno i tagli agli aiuti esteri annunciati da Donal Trump, lo stesso che ha dichiarato di non volere i Transgender nelle forze armate perchè costano troppo,  una preoccupazione che poi è anche quella dei medici del luogo.

La notizia dei tagli annunciata da Trump al G20, getta nel sconforto molte organizzazioni non governative che in Africa hanno avviato dei progetti umanitari che piano piano stanno portato risultati positivi.

Commovente il racconto di Flora (nome inventato) che detto ai giornalisti come, dopo essere stata dal "guaritore" per abortire, la situazione è sfuggita di mano.

La donna ha iniziato a sanguinare in maniera incontrollata, tanto che è stata subito presa, messa in un carro e trasportata nell'Ospedale più vicino.

In Ospedale a Flora è stato esportato l'utero, ma la donna è comunque felice di essere ancora viva.

"Se non ci fossero stati gli aiuta esteri - ha detto- probabilmente sarei morta".

Basta questo racconto a far comprendere quanto importante sia aiutare queste popolazioni, per loro i paesi ricchi, possono fare davvero molto.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto:US foreign aid cuts could be a 'death sentence' to women in Malawi, CNN

Per l'immagine: Amref

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).

Partito con 15 in più

Log in to comment