Diversi feriti a Londra, in metropolitana
Diversi feriti a Londra, in metropolitana: feriti e paura. 

Venerdì nero a Londra, un venerdì segnato dal sangue sul volto dei feriti in metropolitana. L'ordigno, che era contenuto in una busta della spesa, appare di natura terroristica, ma Scotland Yard si è riservata di fare ulteriori indagini e approfondimenti. Un'altra ingiusta ferita per Londra e per l'Europa, con le bruciature al volto dei feriti che hanno destato subito grande impressione. La stazione Underground colpita e subito chiusa, è quella di Parsons Green. Sul posto i soccorsi sono stati tempestivi, ma la circolazione dei mezzi sulla District Line, la linea "verde" di Londra, è stata parzialmente sospesa.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

I meccanismi di innesco dell'ordigno appaiono subito abbastanza evidente nelle foto che stanno facendo il giro del mondo.

Quasi impossibile non pensare subito ad un attentato terroristico, l'ennesimo, a Londra dove i "diversi feriti" delle prime agenzie stanno diventando i "molti feriti", con i siti inglesi che titolano TERROR ON THE TUBE.

Si parla già di una sorta di palla di fuoco che si sarebbe sprigionata sul vagone della metropolitana londinese che era fermo nella stazione di Parsons Green, ad ovest di Londra.

Le persone ferite sono soprattutto pendolari che come ogni giorno affollavano il mezzo, per loro purtroppo bruciature al viso e ai capelli.

Le foto che circolano su Twitter esibiscono un secchio bianco in fiamme, accanto alla porta del vagone della District Line, dal quale escono dei fili e, sembra, contatti elettrici.

Le squadre antiterrorismo hanno raggiunto velocemente il luogo dell'esplosione, ma la conferma ufficiale, chiara e netta che si tratti di un ordigno esplosivo non c'è ancora. 

Manchester Arena, London Bridge, fino ad oggi: è  il quarto attentato terroristico che il Regno Unito e l'Inghilterra subiscono dall'inizio del 2017.

I servizi ferroviari della District Line, la linea verde della metropolitana londinese, nella zona tra Wimbledon ed Earl's Court sono stati interrotti dopo l'incidente.

C'è la testimonianza di un portavoce dei pompieri di Londra che ha dichiarato: "Siamo stati chiamati alle 8.21 e siamo stati informati che c'era un incendio su un treno diretto a est sulla banchina di Parsons Green". Due autobotti sono state le prime a raggiungere il luogo del botto.

Attenzione anche al racconto di una giornalista di Metro.co.uk che era a bordo del treno e che ha citato proprio il contenitore bianco come vera ed effettiva causa dell'esplosione sul convoglio.

Il racconto dei feriti "ustionati davvero gravemente" e dei loro "capelli caduti", è in ogni caso una novità in questo genere di attentati terroristici.

Dal canto suo, un passeggero, Richard Aylmer-Hall, 52 anni ha testimoniato alla Press Association: "C'era panico, gente che urlava, tantissime urla. Una donna sulla banchina ha detto di aver visto un lampo bianco e sentito uno scoppio. Ho visto due donne medicate dai paramedici delle ambulanze".

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Londra esplosione in metropolitana, rainews.it, 15 Settembre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment