foto del parlamento italiano BRUXELLES- È lì che si trova il premier Mario Monti per parlare di crescita ad una conferenza dell'European Business Summit.

Quando si tocca l’argomento ripresa, crescita egli risponde ai giornalisti dicendo: ”Ora l'Europa ha bisogno di politiche di aumento della crescita potenziale, ma deve continuare ad evitare politiche che darebbero l'impressione di contribuire alla crescita in modo effimero e perseguire politiche che facilitano la crescita generata da riforme strutturali. Su questo deve fondarsi la crescita”.

La riforma del mercato del lavoro in Parlamento dovrebbe essere convertita in legge quanto prima.

Il governo può godere del sostegno di tre gruppi politici che in passato quasi non si parlavano, lavora alla disciplina di bilancio e a riforme strutturali.

Poi è stata presa in esame anche la collaborazione con Berlino per fare fronte alla crescita.

Non ci sono ricette specifiche – afferma Monti, - ma stiamo lavorando strettamente con la Germania.”

Inoltre, il premier Monti ha spiegato che una revisione del «fiscal compact», il trattato firmato dai venticinque paesi dell'Ue sulla disciplina di bilancio, non è all'ordine del giorno.

 

Per quanto riguarda il pareggio di bilancio l'Italia sta facendo un grande sforzo per raggiungere l'obiettivo già nel 2013 e rifiuta «politiche illusorie» e «vecchio stile» che puntano a generare crescita con politiche pro-deficit.

Come? Evitando che in due tre anni i cambiamenti seguano una via di sfacelo come è successo per il patto di stabilità.

E infine Monti ha aggiunto: “Dobbiamo lavorare molto velocemente su un contesto strategico per avere crescita senza che questo contrasti con il buon lavoro sulla disciplina fiscale atto inizialmente su impulso della Germania”.

Written by Giulia Bazzocchi modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment