Caso Yara: Bossetti è uno schiavo del sesso, i messaggi volgari nei confronti di Gina Massimo Giuseppe Bossetti, presunto killer di Yara Gambirasio, rischia l'ergastolo. Intanto intrattiene in carcere una corrispondenza con una detenuta di nome Gina, alla quale ha indirizzato messaggi "spinti" e molto volgari. In esclusiva, il settimanale Giallo ha pubblicato le lettere più sconvolgenti. Cinque di esse sono divenute oggetto di indagine da parte degli inquirenti, ma non aggiungeranno molto al caso Gambirasio in tutta probabilità. La sentenza verso il Bossetti potrebbe già arrivare a Giugno. Secondo l'accusa, la natura scabrosa dei testi, rimanderebbe alle ricerche pedopornografiche che vengono contestate al muratore di Mapello. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Massimo Giuseppe Bossetti (45 anni) avrebbe inviato circa 40 lettere d' "amore" alla detenuta Gina A., con la quale ha da tempo instaurato un rapporto sentimentale ed epistolare.

Entrambi sono reclusi presso il carcere di Bergamo.

E' d'uopo chiarire che Bossetti e la donna non si sono mai visti dal vivo.  

Analizziamo ora la natura e il contenuto di uno di questi tanti messaggi: "Cara Gina, spesso di notte ti penso. Non sai quanto mi piacerebbe venire lì da te, nella tua cella. Devi sapere che ci tengo tantissimo al tuo corpo. Sai, sono depilato"(Testo reso noto in Bossetti è schiavo del sesso: lettere porno a una detenuta di Gian Pietro Fiore, articolo pubblicato su Settimanale Giallo n. 19, Cairo Editore, Maggio 2016)

Parole clamorose e provocanti, con un sottile senso erotico da parte di Bossetti.

Parlando di Gina, la donna è detenuta presso il penitenziario, per un reato di truffa. 

Come emerso durante una delle ultime udienze del processo al muratore di Mapello per l'omicidio di Yara Gambrasio (13 anni al momento della morte), Massimo e Gina hanno iniziato a scriversi dall'anno scorso. 

Dopo aver letto il contenuto di questi messaggi, il pm Letizia Ruggeri ha chiesto che almeno cinque delle 40 lettere scritte da Bossetti alla sua nuova fiamma, venissero messe agli atti, alla fine di provare che l'uomo sia un vero e proprio schiavo del sesso. 

Quella che vi ho citato in precedenza, è una delle lettere più "soft" scritte dal Bossetti, ma la gran parte dei suoi messaggi, ha un contenuto a dir poco scabroso. 

Qualcuno potrebbe giustamente chiedersi: ma Bossetti, che è in carcere da quasi due anni e rischia di ricevere il massimo della pena, non si preoccupa della sua attuale situazione? E' così tranquillo e sereno da avere la voglia di scrivere lettere ad una detenuta?

Il pubblico ministero aveva intenzione di acquisire solamente le lettere il cui contenuto presenta temi e riferimenti espliciti all'osceno ed al sessuale. 

Sono documenti importanti, in quanto rimanderebbero alle ricerche pedopornografiche che sono state fatte presso la casa del muratore. 

Il testo di queste cinque lettere conterrebbe infatti riferimenti agli "organi genitali femminili completamente depilati".

Ruggeri è sicura che le ricerche pedopornografiche riguardanti le ragazzine 13enni (ossia coetanee di Yara quando fu uccisa) sarebbero state fatte solamente da Bossetti e non da altri componenti della sua famiglia. 

La difesa, a favore dell'imputato, ha chiesto invece che venisse acquisita l'intera corrispondenza. 

Il presidente della Corte Antonella Bertoja ha accolto tale richiesta.

Soffermiamoci un momento sulle ricerche effettuate da Bossetti.

Si tratta di ricerche molto importanti, fondamentali per le indagini, in quanto rimandano a siti porno con protagoniste ragazzine della stessa età della Gambirasio.

Queste ricerche discutibilissime confermerebbero l'interesse morboso del Bossetti verso le minorenni ed il sesso in generale. 

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment