Revisione Mezi Pesanti: cosa cambia e da quando?
Revisione Mezzi Pesanti: cosa cambia e da quando?

Dove revisionare un camion o un autotreno? La vostra revisione scade nel 2017 e avete sentito che ci sono delle novità? Cosa cambia per le revisioni dei mezzi pesanti? Da quando entra in vigore la nuova normativa? Cosa cambia nella sostanza? Di seguito tutte le novità relative alle revisioni 2017 dei mezzi pesanti..

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Siete in scadenza di revisione?

Vi aspetta la revisione del camion, avete sentito della nuova normativa, ma non sapete da quando entra in vigore?

Cosa prevede la nuova normativa sulla revisione dei mezzi pesanti?

Perchè la Motorizzazione ha deciso di cambiare registro in materia di revisioni?

Nell'articolo cercheremo di darvi tutte le risposte che cercate in materia di questo argomento partendo dalle novità introdotte in materia di revisione 2017.

Dopo un batti e ribatti e dopo almeno due rinvii, la motorizzazione ha fissato il nuovo termine, e stavolta pare essere improrogabile, entro quando la nuova normativa in materia di revisione dei mezzi pesanti dovrà iniziare ad essere operativa e tutti i titolari di automezzi, i titolari di officine e, infine, gli addetti alle revisione dovranno rispettarla.

Prima di entrare nel dettaglio dell'argomento, occorre dire che si tratta di una normativa che ha fatto molto discutere perchè, nei fatti, toglie responsabilità ad alcuni per addossarle ad altri.

Il principio che ha portato quindi alla nuova circolare della motorizzazione, firmata marzo e poi aggiornata ad aprile, è quello di cercare di evitare tragici incidenti.

Si tratta di una prevenzione che non va prevista dal solo codice della strada, come abbiamo raccontato quando il senato ha approvato la riforma del codice della strada con l'inserimento di nuovo provvedimenti, ma che parte dal responsabilizzare chi effettua i controlli sui mezzi per evitare che questi operino in maniera superficiale.

In ballo ci sono vite umane ed ogni giorno, purtroppo, si assiste a diversi incidenti stradali vuoi per errori di chi guida (che rischia sanzione pesanti, leggi: le nuove norme sulla sicurezza stradale e l'ergastolo della patente)  o per o vuoi per il malfunzionamento del mezzo, che possono provocare delle vere e proprie tragedie (leggi: Bordeaux: violento schianto tra un bus ed un tir: 42 le vittime)

Fatto questo doveroso preambolo andiamo al nostro, partendo da quella che sarà la vera novità in materia di revisione camion e mezzi pesanti in genere a partire dall'anno in corso.

 

Attestazione di Corretta Manutenzione, cos'è?

La novità introdotta dalla motorizzazione, che ha fissato i requisiti con la circolare RU 4791 del 27 febbraio, è quella della attestazione di corretta manutenzione.

Si tratta di una certificazione che dovrà essere prodotta dall'officina che cura la manutenzione del vostro mezzo.

L'attestazione di corretta manutenzione è un documento molto importante, per questo renderla obbligatoria ha causato diverse polemiche.

L'idea dell'introduzione dell'attestazione di corretta manutenzione nasce, fondamentalmente per tre ordini di motivi

Il primo motivo è quello di adeguarsi alle nuove norme sul Ren, ossia il registro elettronico nazionale, che comprende le imprese che esercitano la professione di trasportatore su strada, questa impresa dovrà obbligatoriamente indicare l'operatore a cui affida la manutenzione del mezzo.

Il secondo motivo, come riporta anche il Sole 24 ore, è quello di creare una sorta di scudo contro le responsabilità, ai tecnici della motorizzazione che effettuano le revisioni.

Fino ad oggi, infatti, quando un mezzo pesante ha causato gravi incidenti per il cedimento di alcune parti meccaniche, la responsabilità, spesso, può essere attribuita ai tecnici della motorizzazione che, magari, hanno svolto il loro ruolo in maniera superficiale.

In terzo luogo la nuova normativa sulla revisione dei mezzi pesanti consentirà alle motorizzazioni di svolgere il lavoro in maniera più celere.

 

Chi rilascia l'attestazione di corretta manutenzione?

L'attestazione di corretta manutenzione rilasciata dall'officina di fiducia rappresenterà una sorta di garanzia per il tecnico della revisione che potrà effettuare la revisione stessa in un tempo più ristretto del solito

 

Data Obbligo attestazione di corretta manutenzione

Prima che nelle revisioni dei mezzi pesanti sia obbligatoria L'attestazione di corretta manutenzione, occorrerà aspettare il prossimo 6 giugno, si tratta della terza data, e sicuramente l'ultima, stabilita dalla motorizzazione. 

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Tra un mese mezzi pesanti con certificato dell'officina, il sole 24 ore, 9 maggio 2017

Per l'immagine: Pisa Today

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).

Partito con 15 in più

Entra per commentare