Una bambina morta in maniera assurda, per il caldo e lo stress della mamma
Una bambina morta in maniera assurda, per il caldo e lo stress della mamma. 

Gli psicologi sostengono che la colpa sia del "pilota automatico". Pensiamo di aver fatto una cosa negli stessi punti e negli stessi orari del giorno prima, scende un velo, ma in realtà non l'abbiamo fatta. Adesso la mamma aretina è disperatissima, sa di averla combinata grossa, ma nessuno adesso le restituirà la bimba. Una famiglia tranquilla, senza problemi, adesso è rovinata. Ma la mamma 38enne si è resa conto di quello che è successo? Si può parlare di omicidio colposo o è un atto dovuto? Come può accadere che una amica la chiami e la signora risponda che sì, la piccola è all'asilo, mentre la bambina stessa sta perdendo la vita per arresto cardiaco proprio nella sua auto?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Una coppia normale, una figlia amatissima, anche se adesso affiora un particolare: la signora di recente aveva postato su Facebook un articolo di giornale dedicato al fatto che fra casa e lavoro, le mamme che lavorano non ce la fanno più.

Quando i bambini sono molto piccoli e le mamme fanno fatica a far fronte a tutti gli impegni, ecco che si fa strada lo stress, la ripetitività delle giornate, un interruttore che ad un certo punto, incredibilmente, si spegne.

E' questo lo scenario di Castelfranco di Sopra (Arezzo) e della mamma, segretaria nella pianta organica del Comune, che è convinta di averla portata all'asilo la sua creatura. E invece?

Gli esperti, gli psicologi, fanno notare che lo stress non è sempre lo stesso, cambia e si manifesta a seconda delle persone, dell'individuo, della specificità del carattere e della persona. 

La famiglia aretina non aveva alcun problema, marito e moglie erano uniti, la piccola era stata voluta ed era amata, non c'erano problemi di coppia e nemmeno economici.

Lavorano entrambi mamma e papà, anche se il doppio impegno, il doppio incarico di mamma e lavoratrice pesava, come spesso accade in tante famiglie italiane, soprattutto su di lei.

L'urlo nella piazza del piccolo comune aretino, la mamma che capisce inorridita quello che è accaduto, scene che fanno venire un attacco di panico anche a chi non le ha vissute.

Si era già messa in moto la signora per andare a prendere la bambina all'asilo, quando invece la piccola era già senza vita, il sole e il caldo avevano già colpito.

Da quel momento, è stato tutto un susseguirsi di vane speranze, la richiesta di aiuto, l'ambulanza, l'elisoccorso, ma ormai l'interruttore della vita di una intera famiglia si era spento: ci sono i terremoti veri e propri, ma ci sono anche i terremoti familiari come questo.

Adesso ci si possono fare tante domande, si può costruire una bella morale da fare alla mamma aretina e al sistema famiglia, ma alla fine di tutto questo chi restituirà a questa mamma sua figlia? Come farà a convivere con il rimorso?

L'ho combinata grossa, ha sussurrato sotto choc agli amici dal Pronto Soccorso: vero, non grossa, grossissima, ma accade spesso purtroppo in questo Paese, anche 18 mesi fa, non lontano da Castelfranco, in provincia di Livorno.

I Carabinieri e il sostituto procuratore di Arezzo hanno già sentito la donna, descritta da tutti come attenta, premurosa e affidabile. Eppure...

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Arezzo bambina di 18 mesi muore dimenticata dalla madre in auto, corrierefiorentino.corriere.it, 7 Giugno 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment