Se in Mafia Capitale la mafia non c'è^
Se in Mafia Capitale la mafia non c'è^

Sentenza Mafia Capitale, arriva la sorpresa. I giudici hanno deciso: per Massimo Carminati e per tutti gli altri imputati è andata meglio del previsto. Quali le condanne? Chi è stato assolto? Quali le preime reazioni degli imputati? I particolari nell'articolo che segue..

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Sentenza Mafia Capitale: quali le condanne?

Come è andata a Massimo Carminati?

Quale la condanna per Salvatore Buzzi?

Insomma, cosa ha deciso il giudice a conclusione di uno dei processi più attesi?

La Mafia non c'è.

Questo il responso più rilevante di una sentenza che giù è destinata a far discutere.

Il tribunale di Roma ha condannato Buzzi a 19 anni di reclusione, mentre vent'anni sono stati inferti a Massimo Carminati e 11 anni sono stati dati all'ex capogruppo del PDL Luca Gramazio.

La vera notizia è che per tutti gli imputati è venuta meno l'accusa di associazione mafiosa, insomma: in  mafia capitale la mafia non c'è.

Per gli imputanti di uno dei processi più rilevanti da un punto di vista mediatico degli ultimi anni è stata riconosciuta solo l'associazione a delinquere di stampo semplice.

Per quanto riguarda gli altri imputati, la Corte ha così deciso: per l'ex capo dell'assemblea Capitolina Mirko Coratti del partito democratico pena di 6 anni di reclusione.

Per Luca Odevaine, ex responsabile del tavolo per i migranti, è stato condannato a 6 anni e 6 mesi.

Undici anni sono stati inferti invece per il presunto braccio destro di Carminati, Ricardo Brugia, 10 per l'ex Ad di Ama Franco Panzironi.

L'ex minisindaco del municipio di Ostia, commissariato per infiltrazione mafiose, Andrea Tassone è stato condannato a 5 anni.

Alla fine solo tre sono stati assolti con formula piena dalla Corte e si tratta di Rocco Rotolo e Salvatore Ruggiero, per i quali la Procura aveva chiesto 16 anni di carcere, e l'ex dg di Ama Giovanni Fiscon, per il quale erano stati chiesti 5 anni.

La sentenza su mafia capitale, che ha fatto vittime illustri tra i politici,  è destinata a far discutere a lungo, per molti l'assenza dell'associazione mafiosa è stata una sorpresa, ma non per i legali degli imputati.

La Reazione di Massimo Carminati alla sentenza

"Avevi ragione tu, sono soddisfatto".

Con queste parole indirizzate al suo legale, Massimo Carminati, ritenuto a capo del sistema di Mafia Capitale, ha salutato il verdetto dei giudici che lo scagionano dall'accusa di associazione mafiosa.

La condanna a 20 anni per lui è una manna perchè, anche in assenza di associazione di stampo mafioso, gli anni da scontare avrebbero potuto essere 28.

L'avvocato era convinto che l'associazione mafiosa non sarebbe stata riconosciuta e così è stato.

"Avevi ragione tu", Ora mi devono togliere subito dal 41 bis".

E' la prima richiesta che Massimo Carminati ha rivolto al suo avvocato Ippolita Naso subito dopo la lettura delle sentenza della X sezione penale del tribunale di Roma che non ha riconosciuto l'esistenza dell'associazione mafiosa.

Al telefono con il legale Carminati si sarebbe detto positivamente sorpreso dalla sentenza e adesso rivendica la sospensione del regime del 41 bis riservato ai condannati per reati di mafia.

"Ora quando esco?.

Questa invece la prima richiesta dell'altro indagato illustre, Salvatore Buzzi dopo la lettura della sentenza per i 46 imputati di mafia capitale, esprimendo felicità per l'esito del processo.

"Mi auguro - ha aggiunto parlando con il suo avvocato - che alla luce di questa decisione la mia permanenza in carcere stia per finire".

E' solo il primo grado di un processo che ha causato tanti arresti e moltissime polemiche anche di natura politica.

.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Mafia Capitale, Carminati condannato a 20 anni, Buzzi a 19. Ansa, 20 luglio 2017.

Per l'immagine: Wikipedia

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).

Partito con 15 in più

Log in to comment