Morire a 43 anni per un incidente: Manuela lascia i suoi 3 figli
Morire a 43 anni per un incidente: Manuela lascia i suoi 3 figli. 

Le storie di Natale non sono solo luminose e festaiole. Sono anche un pugno alla bocca dello stomaco. No, Manuela no. Perchè proprio Manuela che aveva 43 anni e aveva 3 figli a cui pensare, da accarezzare ancora come ha fatto prima di morire? E’ prevista per il penultimo giorno del 2017 l’autopsia sul corpo di Manuela Discepoli, 43enne di Torrette (Ancona) residente con la sua bella famiglia a Loreto (Ancona), deceduta nel tragico incidente del tardo pomeriggio di giovedì lungo la statale 16, tra il Mc Donald’s e il distributore di metano a Osimo Stazione. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Una donna, una mamma, estratta dal cartoccio di lamiere della sua auto e le feste natalizie cambiano colore.

Nemmeno un disperato massaggio cardiaco in ambulanza verso Torrette è riuscito a strapparla alla morte, come tutti speravano pensando ai suoi 3 figli e alla sua bella famiglia.

Manuela Discepoli, 43 anni, potrebbe essersi sentita male mentre era al volante, e a causa di ciò sarebbe stata proprio la sua Multipla a invadere l’altra corsia da cui sopraggiungeva, in direzione nord, un Fiat Scudo.

C'è chi immagina una battuta scherzosa, come era nella sua natura, ai propri figli, magari un ultima carezza e poi quell'attimo, quel mancamento, quell'incidente mortale.

Per il momento non sembra di trovarsi di fronte ad un caso di omicidio stradale.

Il 52enne jesino alla guida del furgone, C.C., è già stato dimesso dall’ospedale di Osimo dove è stato trasportato per escoriazioni non gravi: si è affidato all’avvocato Marco Polita e avrebbe detto di non aver potuto far niente per evitare la Multipla. 

E i 3 bimbi che erano a bordo dell'auto con Manuela? Sono feriti ma stanno bene e mentre si trovavano agli ospedali Riuniti di Ancona, chiedevano sempre della mamma...Non sarà facile per nessuno raccontare loro cosa è successo, i figli di Manuela sono la più piccola di due anni, il maschietto di 4 e la più grande di 6.

Visto che non rivedranno più mamma e la cosa è di per sè straziante, sono assistiti da tutor per arginare il rischio di trauma dato che hanno assistito in prima persona al terribile incidente.

La tragedia si è abbattuta sulle città di Ancona e Loreto seminando grande angoscia: la donna, sposata con Giorgio Fersurella, contitolare di un’officina della città mariana, risiedeva in via Rampolla.

Alessandra Lucattini,  amica di Manuela, la ricorda com'era, affabile e amata da tutti: "Adorabile, la conoscevo da dieci anni, sempre solare".

"Sono sconvolto, non ho parole per lei e per quei piccoli, è una disgrazia", ha detto dal canto suo Sandro Gentili; "la ricorderò sempre con il suo splendido sorriso", ne parla Serena Marini.

Manuela stava tornando a casa dopo il lavoro e di lì a poco si sarebbe riunita a tavola con i suoi piccoli e il marito per la cena, invece la aspettavano i funerali che verranno celebrati nell'ultimo giorno dell'anno presso la chiesa della Stazione a Loreto.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Ancona, madre morta in incidente. L’ultima carezza ai suoi tre bimbi, ilrestodelcarlino.it, 30 Dicembre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment