Alimenti Veronica Lario: per Silvio non è finita...
Alimenti Veronica Lario: per Silvio non è finita... 

Veronica Lario ha presentato un ricorso alla Cassazione contro la sentenza della Corte d'Appello di Milano del 16 novembre scorso, che aveva stabilito l'azzeramento dell'assegno di mantenimento pagato dall'ex marito Silvio Berlusconi e l'obbligo da parte sua di restituire circa 45 milioni di euro all'ex cavaliere. L'avvocato di Lario aveva definito la sentenza della corte, che aveva stabilito che venisse eliminato l'assegno di mantenimento da 1,3 milioni di euro al mese disposto nel 2013 dal tribunale di Monza, "profondamente ingiusta". La telenovela continua...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Non solo il Milan e le ipotesi di riciclaggio di denaro contro Silvio Berlusconi: continua infatti la battaglia legale di Veronica Lario, iniziata nel 2009.

Proprio nei giorni scorsi l'ex moglie ha notificato alla Corte di Cassazione di Milano il ricorso contro la sentenza della Corte d'Appello che aveva azzerato il suo assegno di mantenimento post-divorzio.

Quest'ultima sentenza la obbligava a restituire al Cavaliere anche 45 milioni di euro.

La decisione stessa del Tribunale fu definita dall'avvocato della Lario, Maria Cristina Morelli, "profondamente ingiusta".

Ricordiamo che si trattava di un assegno di 1,4 milioni mensili, così come stabilito dal Tribunale di Monza nel 2013: il ricorso, contro la perdita di questo appannaggio, è arrivato entro il termine previsto dei 60 giorni. 

La Corte d'Appello applicò al caso il precedente relativo all'ex ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, che lo scorso anno si era visto riconoscere il diritto a non dover mantenere la moglie, poiché economicamente autonoma: la sentenza scardinò il principio che prevedeva il mantenimento dello "stesso tenore di vita".

In pratica l'ex titolare del dicastero di via xx Settembre si era visto riconoscere la sospensione dell'assegno perché la moglie era economicamente autonoma.

Lo stesso caso era stato poi applicato nella causa tra l'ex premier e la Lario.

L'annullamento del  "mensile" e la restituzione dei 45 milioni di euro erano stati così commentati da Vittorio Feltri: "Non era lei a essere ingorda, come le imputano ingiustamente i fan del Cavaliere, ma i giudici semmai a volerla nutrire con la pala invece che con il cucchiaio. Ora è ristabilito il buon senso, e se la signora ha bisogno potremmo organizzare con la sua figliolanza miliardaria, una colletta per la mamma in ristrettezze".

La parte finale del matrimonio Silvio-Veronica risale al 2007, quando l'ex moglie di Berlusconi scrive sui giornali una lettere conrichiesta di scuse indirizzata al marito che aveva rivolto frasi galanti ad alcune donne durante la cerimonia di consegna dei Telegatti.

Si susseguono poi varie tappe che coinvolgono anche l'usufrutto a vita della villa di Macherio, prima dell'atto ufficiale del divorzio che arriva il 18 febbraio 2014.

Il matrimonio era avvenuto il 15 dicembre 1990 e ha visto la nascita di tre figli: Barbara, Eleonora e Luigi.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Silvio Berlusconi, Veronica Lario: ricorso in Cassazione contro l'annullamento dell'assegno di mantenimento, liberoquotidiano.it, 17 gennaio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment