Gustavo Gomez vuole il Boca Juniors, tensione nel calciomercato
Gustavo Gomez vuole il Boca Juniors, tensione nel calciomercato. 

Si possono alzare i toni per una trattativa di calciomercato? Fino a incrinare i vetri di un ufficio? Sembra che Il direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli e Augusto Paraja, agente di Gustavo Gomez, abbiano  avuto un alterco molto acceso durante una discussione per il trasferimento del difensore paraguaiano. Secondo quanto rivelato dai colleghi argentini di TyC Sports, vi sarebbe stato un alterco molto movimentato tra i due. L’agente del calciatore avrebbe infatti alzato notevolmente i toni lanciando una sedia e rompendo un vetro della struttura nella quale si trovava con Mirabelli per la trattativa.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

La garra guaranì è un concetto caro ai paraguayani, una molla che rende il calcio non soltanto un gioco ma qualcosa di più, un modo per esprimere un certo tipo di vocazione e per sprigionare un certo tipo di energia grintosa.

Sì, però fino ad un certo punto...

C'era una volta una trattativa di calciomercato, per la quale adesso si usano cronache e racconti da cronaca non nera ma quasi.

Stando alle voci sudamericane, senza alcun tipo di conferma da parte rossonera e italiana, vi sia stato uno scontro acceso fra il ds del Milan Massimiliano Mirabelli e Augusto Paraja, agente di Gustavo Gomez, in merito alla possibile cessione del paraguayano al Boca Juniors.

Tramite i colleghi di TyC Sports emergono ulteriori dettagli sul faccia a faccia: il rappresentante di Gomez, si legge, durante l'incontro nell'ufficio di Mirabelli avrebbe alzato i toni lanciando una sedia e rompendo un vetro, a testimonianza dei momenti di tensione che circondano il futuro del giocatore.

Un comportamento non da protocollo, ma i siti stanno già dipingendo lo scatto di nervi di un agente come caos a Casa Milan...quando in realtà il Milan è serenissimo nella sua posizione.

E' destino di Gustavo Gomez fare più notizia per quello che accade fuori dal campo, che in campo.

Quando approdò in rossonero, nei primi giorni di agosto del 2016, in molti polemizzarono per il fatto che le file della trattative fossero state tessute da Pablo Cosentino, ex dirigente argentino del Catania.

Non solo: squalificato per gli annessi e connessi degli illeciti del calcioscommesse vissuto in Sicilia.

I giornali italiani all'epoca descrivevano ironicamente Cosentino come consulente di mercato del Milan, per le tante trattative sudamericane di quell'estate, dallo stesso Gomez a Sosa, da Bentancur a Mati Fernandez.

Ci furono anche delle accuse da parte del Cagliari sul  ruolo esercitato da Cosentino nel dirottare Mati Fernandez al Milan piuttosto che in Sardegna, ma una vera e propria inchiesta federale sul tema non riuscì mai a decollare.

Adesso la sfuriata di Paraja, nell'ambito di una trattativa sulla quale il Milan ha sempre avuto una e una sola posizione: non regaliamo Gustavo Gomez al Boca Juniors, che è poi l'unica possibile destinazione accettata dal difensore che non prende in considerazione altri tipi di mete.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Milan, scontro ag. Gomez-Mirabelli: una sedia lanciata e un vetro rotto, tuttomercatoweb.com, 23 gennaio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment