Lacrime per Vespa durante lo Speciale Porta a Porta
Lacrime per Vespa durante lo Speciale Porta a Porta. 

Capisci tutto quando se ne vanno. Ci sono persone che vivono con il sorriso sulle labbra, e quando vengono a mancare capisci sia dal tuo vuoto che da quello degli altri quanto sia dolorosa la perdita. E' accaduto proprio questo per Fabrizio Frizzi. Chi lo aveva seguito fin nel weekend delle Palme, aveva capito perfettamente che il suo sguardo dal basso verso l'alto, più chiuso del solito, era ancora quello contaminato dall'ischemia di ottobre. Ma nulla lasciava presagire tutto il resto...L'ultimo lunedì di marzo è stato quello dello Speciale Porta a Porta per Fabrizio, in cui nemmeno Bruno Vespa ce l'ha fatta a trattenere le lacrime.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Un lungo e commosso applauso ha accompagnato l’inizio della puntata speciale di Porta a Porta, interamente dedicata a Fabrizio Frizzi, scomparso nella notte tra il 25 e il 26 marzo a soli 60 anni.

Bruno Vespa, con la voce rotta dal pianto, ha ricordato il conduttore, domandandosi come mai tutta l’Italia si sia commossa per questa scomparsa.

Le parole del conduttore aquilano: "Ma perché Fabrizio Frizzi ha conquistato l’Italia? Come mai tanti hanno applaudito Fabrizio Frizzi? Perché oltre a essere uno di noi era anche uno di voi, cioè era una persona normale, una persona solare, una persona qualunque che non si è mai montato la testa…".

In studio, fra gli altri erano presenti, anche Michele Guardì e Livia Azzariti.

Le loro inquadrature in primo piano sono spesso state utili durante la trasmissione, di "aiuto" a Vespa, nei momenti in cui gli occhi del conduttore si arrossavano in maniera particolare per le lacrime.

Vespa ha ricordato quando nel maggio 1992, Frizzi non volesse andare in onda con "Scommettiamo che..." nel giorno dell'uccisione del giudice Falcone, ma fu costretto dai vertici Rai.

Livia Azzariti si è soffermata sui rimbrotti bonari che la faceva Fabrizio quando la vedeva: "Mangia, Livia cara, devi mangiare di più".

E poi quella tenerissima gaffe in cui, ad uno spettacolo a Fiuggi, chiamò Andreotti con il nome di Giuseppe anzichè quello arcinoto di Giulio.

E lo stesso Andreotti alla fine della cerimonia lo abbracciò: "Me ne hanno dette di tutti i colori nella mia vita, ma Giuseppe non me l'aveva mai detto nessuno".

E poi Carlotta l'amore della seconda parte della sua vita, dopo quello per Rita Dalla Chiesa: Carlotta, conosciuta ad uno di quegli eventi, Miss Italia, che come Tutti a Scuola con i vari presidenti della Repubblica, conduceva sempre Frizzi.

Per tanti italiani è stata dura, vederlo e rivederlo a Porta a Porta, sempre con il suo sorriso e sempre con quella gioia tutta sua di dare qualcosa al pubblico che animava ogni apparizione televisiva di Fabrizio.

Anche Bruno Vespa, l'uomo di polso durante le polemiche politiche, l'animale televisivo pronto a tutto anche ad essere chiamato in diretta dal Papa, non ce l'ha fatta e le sue lacrime sgorgavano una dopo l'altra...

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Lungo applauso a Frizzi e Vespa col groppo in gola: «L’Italia commossa perché è uno di voi», iodonna.it, 27 marzo 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment