Claudio Amendola racconta l'infarto che è riuscito a superare
Claudio Amendola racconta l'infarto che è riuscito a superare. 

"A settembre ho avuto un piccolo infarto, di quelli che è meglio correre all'ospedale", Claudio Amendola lo ha confessato ai microfoni di Verissimo, in onda il 14 aprile su Canale 5. Alla conduttrice Silvia Toffanin, l'attore romano ha raccontato: "Mi sentivo male, avevo dei dolori strani e respiravo a fatica, così Francesca (Neri, ndr) mi ha detto 'forse è il caso che andiamo all'ospedale' che, fortunatamente, è molto vicino a casa nostra a Roma". Ricordando quei momenti drammatici Claudio afferma: "Grazie ad una infermiera caposala bravissima, che vedendomi ha capito subito la situazione, nel giro di sette minuti stavo sotto elettrocardiogramma...".

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Ha scelto Verissimo per raccontare tutto, per tornare pubblicamente su quegli attimi in cui ha ripensato  alla sua vita e a quella dei suoi cari.

Si tratta di Claudio Amendola, reduce da una esperienza molto delicata che, fortunatamente, è stata gestita professionalmente e con i tempi giusti.

Le sue parole dopo l'infarto miocardico dello scorso mese di gennaio: "Non mi sono mai preoccupato di morire, non ho avuto il tempo di preoccuparmi, perché ho capito che nel reparto di Cardiochirurgia del Policlinico Umberto I ero in ottime mani e poi Francesca mi ha fatto ridere per un'ora. Sono stato in ospedale una sola notte e il giorno dopo ho firmato per uscire". 

Da allora, ricorda spesso l'attore e figlio del celebre doppiatore "ho smesso di fumare, sono dimagrito 12 chili e mi sento un trentenne".

Ha spiegato ancora Amendola: "Quando ero fuori pericolo mi sono reso conto che è stata un'esperienza meravigliosa, perché all'improvviso ti rendi conto veramente del valore della vita e delle cose che hai. E' stato come una secchiata d'acqua gelata. La mia vita è cambiata radicalmente".

Alla luce della brutta esperienza vissuta, Claudio Amendola ha voluto dare un consiglio: "Il dottore mi ha detto che adesso non sono più a rischio, sto benissimo, ma la salute va coltivata. Non fumate, mangiate meglio e muovetevi di più".

E' stata una secchiata di acqua gelata, ma Claudio Amendola l'ha superata e in questo è stata fondamentale la sua Francesca Neri.

Oggi l'attore romano, grande tifoso della sua Roma, è dimagrito dodici chili, ma per lui è fondamentale poter raccontare con serenità e poter condividere quanto accaduto.

Ribadito che, come ha spiegato Amendola nel salotto di Silvia Toffanin, l’attore romano ha assicurato di non aver temuto di morire, tutto questo è destinato a restare un momento forte della sua esistenza.

La tempestività della caposala e l'efficienza della struttura ospedaliera romana sono anche la conferma che esiste ancora della buona sanità in Italia.

Sono state ore in cui Claudio ha rivissuto il film della sua vita ed è sicuro che ne faccia tesoro per il futuro.

Per i telespettatori di Verissimo una testimonianza davvero significativa cui assistere traendone anche qualche insegnamento.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Claudio Amendola, ho avuto un infarto, ansa.it, 5 aprile 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment