Indagata la presidente Rai, Monica Maggioni
Indagata la presidente Rai, Monica Maggioni. 

La presidente della Rai Monica Maggioni è indagata dalla procura di Roma in relazioni a fatti relativi a quando era direttore di RaiNews24. I reati ipotizzati sono abuso d'ufficio e peculato. L'indagine riguarderebbe sia viaggi effettuati da Maggioni, anche per presentare il suo libro, sia affidamenti diretti e senza gara d'appalto di servizi per le piattaforme dei nuovi media da parte di Rai News. "Gli avvocati che seguono la vicenda per Rai comunicano che le indagini si sono concluse, che l'iscrizione è solo un fatto meramente tecnico e che, ragionevolmente, si arriverà in breve tempo al definitivo chiarimento sulla vicenda".

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Sul caso Monica Maggioni, l'indagine dei magistrati romani era partita in seguito ad un esposto presentato dal presidente dell'Associazione "Rai bene comune", Riccardo Laganà, nel quale si ipotizzava una serie di presunti illeciti che sarebbero stati compiuti da Maggioni dal 2013 al 2015.

In seguito a quella denuncia, a ottobre scorso la Guardia di Finanza fece un'acquisizione di documenti nella sede Rai di viale Mazzini.

La posizione di allora delle fonti Rai: "Stiamo fornendo tutta la documentazione richiesta che era, tra l'altro, già stata consegnata all'Autorità nazionale anticorruzione".

Non appena la notizia si è diffusa, il problema è diventato subito politico.

Mirella Liuzzi, eletta in Parlamento nel 2013 nei banchi del Movimento Cinque Stelle, ha scritto su Twitter: "La vicenda fu affrontata da una mia interrogazione. La risposta della Rai fu superficiale e i partiti fecero scudo. Qualcosa di non limpido evidentemente c'era". 

Le considerazioni sulle indagini che riguardano, prima o poi, sempre qualcuno ai vertici Rai e le battute sul carrozzone della Tv di Stato stanno già facendo il giro dei social.

Alla Maggioni vengono contestate anche per le spese di trasferta sostenute in occasione della presentazione del suo libro "Il terrore mediatico", scritto dopo gli attacchi terroristici alla redazione del periodico francese "Charlie Hebdo".

Le stesse spese, si ricorda, sono gia' state oggetto di una audizione presso la Commissione parlamentare di vigilanza. 

Le dichiarazioni dei legali della Rai in una nota: "Su questa stessa vicenda ANAC ha svolto approfondite indagini che si sono concluse in data 7 marzo 2018 con un provvedimento di archiviazione".

Il caso era stato effettivamente sollevato da un'interrogazione del M5Stelle che seguì un articolo de La Verità che ipotizzava che a pagare i viaggi per la presentazione del libro dell'allora direttrice di Rainews non fu né la giornalista né l'editore, bensì la stessa Rai.

La tv pubblica rispose sostenendo che "la presenza di personalità aziendali riconoscibili a dibattiti, conferenze, presentazioni e altre occasioni simili, è ritenuta non soltanto quale una componente dell’incarico affidato ma, ancor di più, elemento di promozione e valorizzazione dell’immagine della Rai".

E' un fatto tecnico in cui tutto è già stato chiarito oppure un caso politico alla fine del Renzismo?

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Viaggi Maggioni, indagata la presidente della Rai. La replica: 'Iscrizione fatto meramente tecnico', Rainews.it, 4 maggio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment