Roberto Mancini ufficialmente nuovo Commissario tecnico azzurro
Roberto Mancini ufficialmente nuovo Commissario tecnico azzurro. 

Non manca molto, manca meno di un mese. E in quel momento, alle 17.00 del 14 giugno 2018, la ferita di tutto un Paese si riaprirà. L'Italia ha, forse, a fatica, metabolizzato l'eliminazione dai Mondiali dello scorso novembre, ma adesso sta per ritrovarsi faccia a faccia con il problema. Ci saranno tante partite nel prossimo campionato iridato russo, ma nessuna di esse vedrà la maglia azzurra in campo. Anche se in questi giorni e in queste ore una maglia azzurra si è vista: quella esibita dal nuovo commissario tecnico, Roberto Mancini. Basterà? La speranza di una nuova era lenirà il Mondiale senza Italia? Ma, poi, la nuova era si aprirà davvero?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Da metà giugno a metà luglio, ristoranti e locali in genere ci proveranno: Qui da noi potrete vedere tutte le partite dei Mondiali...

Bene, grazie, ma anche con il televisore più bello del mondo, l'Italia non la si potrà vedere, nemmeno nelle località più esclusive dei mari e dei monti del Bel Paese nonostante la copertura sarà di Mediaset e non di Rai.

Si immalinconirà l'Italia senza calcio e senza Mondiali?

Bisogna avere almeno 70 anni di età per ricordarsi di come ci si sentiva l'ultima volta che gli azzurri rimasero fuori: era il 1958, Edson Arantes do Nascimento detto Pelè era un giovane virgulto e se la giocava contro Nils Liedholm e soci.

Ma era un'altra Italia e in sostanza un altro mondo: il calcio non era così calcio come oggi, la comunicazione era flebile, c'era da pensare a mettere in moto il volano dei formidabili anni Sessanta e un Mondiale giocato in più o in meno non faceva la differenza.

Oggi invece un mese senza i Mondiali ti cambia la vita, ti segna, fa sentire i milioni di commissari tecnici del nostro Paese un po' meno competenti degli inglesi, dei tedeschi, dei francesi, di quelli che insomma il Mondiale, come normale che sia, lo giocano.

In tutto questo tormento sociale, nel mezzo di un tumulto interiore per milioni di persone, riecco l'Italia, con gli azzurri che riescono ad avere un CT prima che il Paese riesca a darsi un Premier.

Un gancio in mezzo al cielo? E' questo Roberto Mancini? Lui che da giocatore ha vissuto la Nazionale da incompiuto riuscirà a riscattarsi sulla panchina azzurra?

Si dice che il Mancio abbia rinunciato ad una discreta sommetta in milioni di euro pur di liberarsi dallo Zenit San Pietroburgo, ma non è che allenerà e selezionerà gli azzurri a gratis...

Quando si parla di calcio, si perdono le misure, rinunciare magari a guadagnare 12 milioni di euro per scendere a guadagnarne sei di milioni significa comunque continuare ad essere ricchissimi.

Ma non penseranno a questo i vari signor Rossi della penisola quando Russia e Arabia Saudita daranno il via al Mondiale, in realtà imprecheranno sotto voce e tampineranno il vicino di posto tv: noi non ci siamo, poi toccherà a Mancini, ma si può, Mancini...

Lp sguardo di sottecchi del signor Rossi e la sua domanda retorica saranno messi poi alla prova del campo, quando la nuova Italia del Mancio inizierà la sua avventura.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment