Drammatica scoperta sulle spiagge del litorale di Messina
Drammatica scoperta sulle spiagge del litorale di Messina

Un ritrovamento macabro: è quello avvenuto alle prime luci dell’alba sulla spiaggia di Spadafora, un comune di 5000 abitanti nei pressi di Messina. Probabile che le onde del mare abbiano portato sulla banchina il corpo di una donna di circa 25 anni, di cui non si conosce l’identità Secondo le prime indiscrezioni, riportate anche da alcune testate locali, la donna potrebbe essere di nazionalità straniera. Il corpo della donna è stato ritrovato in mezzo a due barche. I passanti hanno immediatamente lanciato l’allarme, dopo aver visto il cadavere della ragazza d’età compresa tra i 25 e i 30 anni esanime e senza vita sulla spiaggia di Spadafora. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il corpo di una donna quarantenne, di origine romena, rivolto verso la battigia, è stato scoperto da alcuni passanti sulla spiaggia di Spadafora, paesino della costa tirrenica, tra Messina e Milazzo.

La ragazza indossava un paio di pantaloni larghi, estivi, molto colorati, una canottiera a righe, e teneva i capelli lunghi raccolti in una coda sfilacciata dall’acqua.

Nessun segno di lesioni, né coltellate o lividi, e secondo una prima ricostruzione il corpo non era in mare da lungo tempo, proprio per questo sarà particolarmente importante l'autopsia.

La giovane, dunque, potrebbe essere morta direttamente sulla battigia di Spadafora: la sua identità è ancora ignota, non aveva documenti addosso e tutte le piste sono aperte, dall'annegamento fortuito al suicidio, per arrivare naturalmente all'omicidio per cause e moventi tutti da accertare.

Sul caso sono nel pieno le indagini dei carabinieri, anche se i primi indizi sono scarni e sulle prime non sembra agevole reperirne di altri.

Gli stessi militi si sono recati sul posto, hanno immediatamente dato il via al loro lavoro, anche se non si hanno ancora indizi sulla probabile causa del decesso

Gli inquirenti non hanno assolutamente escluso alcuna pista, compresa quella della possibile overdose letale: per non lasciare nulla al caso è stata disposta l’autopsia sul corpo della donna.

Intanto è polemica sulla scelta di alcune testate locali di pubblicare, senza alcun filtro, l’immagine del corpo della ragazza, senza vita sulla spiaggia.

La notizia si è diffusa sui social network a macchia d’olio, raccogliendo anche diversi commenti negativi sulla scelta delle testate, visto che si tratta comunque di una ragazza lo sciacallaggio mediatico sarebbe comunque da evitare.

Si tratta di un cadavere di donna di età apparente compresa tra i 25 e i 35 anni e, sulla costa tirrenica del Messinese in cui è stato ritrovato, era adagiato tra due imbarcazioni.

I carabinieri si sono messi anche alla ricerca dei documenti ma, non avendoli recuperati, non si conosce ancora l’identità della donna.

Secondo il medico legale, il decesso risale a circa 16 ore prima del ritrovamento: sul corpo non ci sono segni di violenza.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Messina, trovato il cadavere di una giovane donna, lasicilia.it, 26 giugno 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment