foto terremoto La prima macchina che simula “il motore” dei terremoti è italiana e si chiama “Shiva”.

Permette di osservare quel che ...

... succede durante un terremoto all'interno della crosta terrestre. 

"Non permette di prevedere i terremoti, cosa al momento impossibile, ma di capirli.

Al momento, per esempio, la stiamo utilizzando per studiare il terremoto del 6 aprile 2009 a L'Aquila" afferma Giulio Di Toro, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e dell'universita' di Padova, che proprio oggi ha presentato la macchina all'Accademia dei Lincei.

E' una macchina enorme, pesa 4 tonnellate ed è lunga 4 metri.

Di Toro ha osservato come questa macchina “ha una importanza fondamentale  perche' permette di simulare in laboratorio le condizioni estreme di deformazione tipiche dei terremoti, con pressioni elevate, facendo scorrere le rocce come avviene in natura per riuscire a capire come funzionano” permettendo cosi una nuova visione dei terremoti.

 

 

Written by Sofia Riccaboni     modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.