L’ANALISI: La strategia di Matteo Renzi ed il "Partito della Nazione"

Di più
3 Anni 5 Mesi fa #1197 da admingat
admingat ha creato la discussione L’ANALISI: La strategia di Matteo Renzi ed il "Partito della Nazione"

Foto del Parlamento Italiano15 febbraio 2015. Probabilmente il Presidente del Consiglio non ha mai indicato la sua strategia con il nome de “il partito della Nazione”. In realtà è un’espressione giornalistica per indicare quella che un tempo era la “vocazione maggioritaria del PD” e per sottolineare come alla leadership di Matteo Renzi, in questo momento, in Italia, non ci sia nessuna alternativa. Il “partito della Nazione” evoca la versatilità del Premier, la sua capacità di sconfinare a destra o di scorrazzare nelle praterie ideologiche ben conosciute della sinistra, la sua abilità nel giocare a tutto campo insomma, e soffocare ogni iniziativa alle opposizioni (vedi l’abolizione delle imposte sulla prima casa e la legge sulle unioni civili…).

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Leggi tutto...
Ringraziano per il messaggio: z_celeste100

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 5 Mesi fa #1198 da z_celeste100
z_celeste100 ha risposto alla discussione L’ANALISI: La strategia di Matteo Renzi ed il "Partito della Nazione"
Walter Veltroni, fondatore del PD, durante un suo pubblico intervento il 6 febbraio 2016, sferra un attacco proprio al -Partito della Nazione-, dichiarando che non è nell'essenza del PD, allearsi con chiunque, pur di ottenere il maggiore consenso!

I giovani del PD accorsi ad ascoltare l'intervento di Veltroni, difendono l'operato di Renzi, anche se seguono attentamente le parole del fondatore e lo applaudono.

A mio modesto avviso, in ogni caso, un'opposizione efficace, è utile a miglioramenti e a porre questioni sociali, economiche e politiche, che chi "concorre da solo", non prenderebbe in considerazione!




Celeste100

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 4 Mesi fa #1203 da Antonio Vianello
Antonio Vianello ha risposto alla discussione L’ANALISI: La strategia di Matteo Renzi ed il "Partito della Nazione"
A Renzi delle idee non gliene è mai importato nulla. A lui basta trovare qualcuno che gli voti le riforme che sia di destra, centro o sinistra. Tuttavia la crisi delle idee è un problema che affligge tutti i partiti politici: il M5S è un partito che dichiara apertamente di essere post-ideologico, il PdL si identifica addirittura in una sola persona, Berlusconi, cui le idee non interessano minimamente e che forse è entrato in politica solo per fini personali.

L'opposizione è necessaria e fondamentale in un sistema democratico. Norberto Bobbio diceva che la democrazia funziona solo se c'è una continua frizione tra poteri perché l'uno controlla l'altro e viceversa. Dall'avvento di Berlusconi l'opposizione è sparita completamente dalla vita politica italiana. La nascita del M5S deriva anche da questa mancanza, e per fortuna ora esiste una vera opposizione in Parlamento.
Ringraziano per il messaggio: z_celeste100

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.415 secondi
Powered by Forum Kunena