PARMALAT: I PM CHIEDONO 20 ANNI PER TANZI

Al termine della requisitoria al processo per bancarotta inerente il crac finanziario del gruppo...

... “Parmalat”, il procuratore di Parma, Gerardo La Guardia, ha chiesto la condanna a venti anni di reclusione per Callisto Tanzi.

 

Oltre a Tanzi, ex numero uno del gruppo di Collecchio, erano sedici gli imputati al processo dopo il fallimento del 2003 dell’azienda.

Subito dopo la richiesta del Pm, il diretto interessato, Callisto Tanzi ha dichiarato come: “Me lo aspettavo”.

Intanto l’avvocato di Tanzi, Fabio Pelloni, ha affermato che: “Visti i risultati di Milano (condanna in appello a 10 anni di reclusione, ndr) mi aspettavo una richiesta di questo genere".

 

Lavvocato Pelloni continua: "Non credo di poter dire che si tratti di un esito equilibrato perché la richiesta di pena deve essere adeguata e questa non mi sembra che lo sia”.

Lo stesso avvocato ha inoltre dichiarato come per l’udienza del prossimo 4 novembre saranno portati “argomenti validi ed elementi che mettono in luce le molteplici discrasie”.

La stessa Procura, alla fine della requisitoria, ha altresì chiesto 12 anni di reclusione per Giovanni Tanzi, 9 anni e sei mesi per Fausto Tonna, 7 anni e sei mesi per Domenico Barili, ex direttore marketing, 6 anni per Luciano Silingardi, 6 anni per Paolo Sciumè, 6 anni per Camillo Florini, 4 anni per Giuliano Panizzi, 4 anni per Mario Mutti, 4 anni per Davide Fratta, 3 anni per Paolo Compiani, 5 anni per Rosario Lucio Calogero, 5 anni per Fabio Branchi, 5 anni per Giovanni Bonici, 4 anni per Enrico Barachini, 2 anni per Alfredo Gaetani e 2 anni per Sergio Erede.

Written by Francesco Schembri modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.