BERLUSCONI VA AVANTI CON IL PROCESSO BREVE

Il premier Silvio Berlusconi (in foto), intervenuto telefonicamente alla festa del Pdl di Busto Arsizio, annuncia come, dopo la fiducia ottenuta in...

... Parlamento sui 5 punti del governo, è ora di portare “avanti l'idea di un processo in tempi certi che hanno chiamato breve anche se dura sei anni e mezzo”.

I punti fermi sui quali il governo pertanto si dedicherà sono: niente elezioni, niente crisi per evitare il rischio di un governo tecnico, nessun cambiamento della legge elettorale e avanti con il processo breve.

Infatti il Cavaliere ha anche parlato delle elezioni, dichiarandosi estremamente contrario: “Non andiamo certamente a elezioni, sarebbe un danno che non potremmo sopportare - ha affermato Berlusconi - . E poi non ce lo farebbero fare, troverebbero il modo per fare un governo tecnico per fare la legge elettorale”.

 

Secondo il premier, infatti, lo scopo della riforma elettorale sarebbe quella di tornare indietro attraverso l’abolizione del premio di maggioranza, non consentendo quindi una stabile governabilità.

Infine il Presidente del Consiglio, nella telefonata alla festa Pdl, dichiara: “Ci vuole tanta pazienza, ma io vado avanti”.

Written by Francesco Schembri modificated by Manager_Igor Scarabel

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.