Europa: siamo un popolo libero, o SIAMO PRIGIONIERI DELL'EURO?Mentre l'Europa si fa avanti miliardi su miliardi di euro rivolti alla Grecia per salvarla e fare di tutto perché non esca dalla moneta unica fa pensare che si voglia a tutti i costi tenere in piedi una moneta sicuramente non svalutata nel suo valore ma screditata in tutta l'Eurozona, dopo aver distrutto il potere d'acquisto delle popolazioni degli Stati Membri e che ci ha fatto inabissare in una crisi profonda e senza alcuna via di uscita.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Mentre si fa di tutto per aiutare la Grecia ad uscire dalla crisi finanziaria lanciando una pioggia di finanziamenti per oltre 80 miliardi di euro, nessuno all'interno dell'europa si chiede come fa uno stato che non riesce a rientrare per un debito di 1,6 miliardi di euro a restituirne più di 80?

Dobbiamo però restare all'interno di una moneta che oramai ha mostrato le sue lacune e la sua insostenibilità, è vero che la crisi finanziara è cominciata ben molti anni prima quando ancora in ogni stato circolavano le varie valute, ma il modo in cui è stato gestito l'avvento dell'euro ha aggravato di gran lunga la situazione.

Stipendi delle popolazioni rimasti uguali ma costo della vita raddoppiato e quindi totale impoverimento crescente dell famiglie, conseguente crollo del potere di acquisto che ha portato alla chiusura di attività che non guadagnavano più per il crollo degli acquisti, il commercio strangolato in ogni settore.

L'euro ha un valore in se potenzialmente forte, ma è una maschera che nasconde una moneta ingestibile e svalutata a livello delle famiglie europee che prima viveva in maniera decente ma adesso sono in difficoltà visibile a occhio nudo, e non ci sono vie di uscita, ma domandiamoci adesso chi coprirà questi miliardi probabilmente a fondo perduto?

Dunque l'euro nato come moneta unica con il progetto di divenire qualcosa di positivo nel mercato globale europeo, si è trasformata in un pericoloso boomerang che si è ritorto contro l'Europa stessa, che però non vuole lasciare la presa e vuole tenere tutti all'interno di un euro oramai divenuto un progetto palesemente fallimentare.

In molti Stati Membri la popolazione sogna il ritorno alla vecchia moneta, un referendum in ogni stato sancirebbe probabilmente un risultato clamoroso, ovvero più della metà degli stati voterebbe per il ritorno alla moneta precedente, e questo è un dato che si può percepire sul campo, l'euro ha sfiduciato molti.

Tra chi sostiene che il ritorno alle vecchie monete significherebbe disastro finanziario, e chi invece sostiene che sarebbe un beneficio, domandiamoci prima quali effetti avrà sull'economia europea tutto questo gettito monetario per aiutare la Grecia nel caso non riuscissero a restituire la cifra?

Nell'attesa di questa notte e vedere cosa accadrà in una Grecia tormentata da dissidi interni e dissidi esterni, cerchiamo di mettere sul piatto ogni possibilità, se continuare a vivere sotto il giogo dell'euro o sognare cosa potrebbe accadere se tornassimo alla vecchia moneta, chi avrà ragione, chi crede ancora nella moneta unica o chi ne vorrebbe fuggire?

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment


Avatar di z_celeste100
z_celeste100 ha risposto alla discussione #858 4 Anni 1 Mese fa
Se l'uscita dall'eurozona,
di uno stato membro, possa essere disastroso o meno, è un argomento che divide non solo politici, ma anche economisti e giornalisti.

Tutto probabilmente, forse sta nel comprendere, se uno stato uscito dall'euro, possa proseguire tranquillamente applicando sulle sue merci, le tariffe e le tasse da esso stesso volute, senza alcun vincolo,

oppure se vi sarà una qualche imposizione o obbligo europei, dall'uscita in avanti.

Una cosa è certa: se dopo tutti i tentativi fatti, la Grecia dovesse andare in default, sicuramente l'Europa non vedrebbe più tutti i soldi investiti.

A meno che, qualche sorta di "potere oscuro", stia facendo funzionare le cose a favore dell'interesse di qualcuno!






Un saluto
Celeste100
Avatar di systhemes
systhemes ha risposto alla discussione #929 4 Anni 2 Settimane fa
L'Euro, ovvero l'ex Marco Tedesco, è stato adottato senza prima giungere alla vera unificazione politica dell'Europa. Questo sarebbe dovuto apparire subito chiaro ai più. Se una moneta unica non è figlia di uno stato federale o di una istituzione demandata a governare un aggregato di regioni o paesi essa non può che essere strumento di speculazione e di sostanziale predominio di uno solo tra i "partecipanti". Nel nostro caso la Germania. Nell'altra risposta si parla di un "potere oscuro nell'interesse di qualcuno". 14 aeroporti presi in gestione a 1,2 miliardi di Euro, vale a dire in sostanza il valore del Milan, dicono tutto.
Avatar di z_celeste100
z_celeste100 ha risposto alla discussione #963 3 Anni 11 Mesi fa
Ho l'impressione,

che la verità sull'Europa Unita, è che l'Unione, sia stata creata, solo ed esclusivamente per un interesse economico.

Con gli accordi tra gli stati membri, più semplici da attuare e soprattutto che con l'Unione, lasciano spazio, alle volontà strategiche economiche degli stati membri, ed in particolare di chi si è posto a capo della comunità, vedi Germania, l'Europa sembrerebbe diventata un "grande mercato", nel quale in molti, fanno i propri interessi economici.

La possibilità di attuare economie a seconda dei propri interessi,
permette inoltre, anche, di movimentare i mercati nazionali ed internazionali, ai propri interessi, anche se ovviamente, i mercati azionari, reagiscono all'andamento dell'economia "effettiva", che i vari stati, portano avanti.















Ciao
Celeste100



:blink:
Avatar di z_celeste100
z_celeste100 ha risposto alla discussione #1110 3 Anni 7 Mesi fa
Argomento attualissimo, visto che diversi stati europei, come Grecia e Danimarca, avrebbero chiesto la sospensione del -Trattato di Schengen-.

Gli stati richiedenti, vedrebbero la sospensione del Trattato come valido aiuto, per la risoluzione dei problemi dell'immigrazione e del terrorismo, soprattutto dopo i fatti di Parigi!

E' questa richiesta, a tenere banco in questi ultimi giorni di gennaio 2016, ma diversi economisti, tra i quali il nostro ministro dell'Economia, Padoan, hanno dichiarato che sospendere il Trattato, significherebbe mettere in pericolo l'eurozona, da cui invece, ormai diversi stati UE, tra cui ad esempio l'Inghilterra, starebbero seriamente pensando, che uscirne, sia la soluzione, anche per uscire dalla crisi!



Celeste100