Incontro VESTAGER-PADOAN:   probabile accordo sulla BAD BANK!In questi ultimi giorni, il Ministro dell'Economia Padoan, ha dichiarato che molto probabilmente, l'Italia e l'Unione Europea, hanno trovato un accordo sulla -Bad Bank-. In parole povere, si sarebbe trovato il modo di gestire le -sofferenze bancarie-, ossia di quei crediti che le banche non possono più esigere. Un accordo che dovrebbe dare una boccata d'ossigeno al nostro sistema bancario e alla nostra economia. Ma che cos'e esattamente la -Bad Bank?-

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Padoan, ha dichiarato in questi ultimi giorni, che molto probabilmente, Italia ed Unione Europea, hanno trovato un accordo sulla -Bad Bank-.

In parole povere, si sarebbe trovato un sistema che permetta la complessa gestione delle -sofferenze bancarie-, ossia di quei crediti che le banche non possono più esigere!

Un accordo che dovrebbe dare una boccata d'ossigeno al nostro sistema bancario e alla nostra economia.

Ma che cos'è esattamente la -Bad Bank?-

Bad Bank, tradotto letteralmente significa -Banca Cattiva-.

In pratica, quelle banche che si trovano in difficoltà, a causa del fatto, che ritrovandosi con un grande quantitativo di prodotti bancari il cui livello di rischio è stato sottostimato, ossia prodotti il cui rischio non è stato ben spiegato al cliente, o non è stato ben compreso dallo stesso, o comunque in caso di mutui non restituisce, possono creare, quelli che possiamo definire -Istituti ad Hoc-.

I prodotti bancari sopra citati, vengono definiti in economia -titoli tossici-, i quali, in pratica vengono veicolati negli -Istituti ad Hoc-, che altro non sono se non società, che nascono dalla banche stesse, le quali gestiscono i titoli tossici che in esse confluiscono.

E' chiaro, che tali società, occupandosi della gestione di tali titoli, si assumono tutte le responsabilità in merito ai rischi che esse corrono, gestendo -titoli malati-, ma è altrettanto chiaro che, potrebbero anche ricavarci!

Vestager, la Presidente della Commissione Europea ed il Ministro Padoan, hanno discusso sull'argomento Bad Bank, per più di cinque ore, al tavolo del palazzo Berlaymont.>

I due, avrebbero deciso di escludere l'eventualità di una Bad Bank pubblica, in quanto i costi di eventuali vendite societarie, andrebbero a gravare sullo stato.

Questione di non poco conto l'eventuale vendita di una società veicolo, in quanto non possono essere stabiliti nell'accordo, prezzi troppo bassi, in quanto la faccenda, potrebbe essere considerata aiuto di stato, nè possono essere stabiliti prezzi troppo alti, in quanto il sistema bancario, si ritroverebbe ad accollarsi perdite troppo gravose.

Un punto dunque, ancora da chiarire, come resta da chiarire, il valore da attribuire ai titoli tossici che una società veicolo si ritroverà a gestire!

Saranno i tecnici europei, a decidere, cosa proporre riguardo ai due punti citati.

E' ovvio, che le società veicolo, potranno agire in base a delle precise garanzie statali, sia per quanto riguarda i prezzi dei titoli tossici, che per quanto riguarda i prezzi di una eventuale vendita societaria.

I prezzi dei titoli, non potranno comunque essere troppo bassi, in quanto, a costi bassi, le banche avrebbero tutto l'interesse a comprare i titoli, urge dunque indubbiamente la garanzia statale!

Nè potranno essere venduti a prezzo di mercato, in quanto il prezzo sarebbe inferiore a quello iscritto a bilancio europeo!

Un punto dunque, dovrebbe essere ormai chiaro, dopo l'incontro Vestager-Padoan:   l'ipotesi di una garanzia pubblica per la cartolarizzazione, ossia la cessione di titoli tossici, alle società veicolo, ai fini della vendita dei crediti difficili da incassare da parte delle banche!

Quindi, la formazione di veicoli che si occupino dei crediti deteriorati ceduti dalle banche, libererà le stesse banche dell'onere di crediti inesigibili, in quanto investiti da parte degli Istituti di Credito, a favore di famiglie, individui, imprese, non in grado di restituirli, e di prodotti bancari ormai invendibili, perchè considerati non più appetibili dall'utenza!

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment


Avatar di Lisa
Lisa ha risposto alla discussione #1114 3 Anni 6 Mesi fa
Nella bad bank dovranno confluire tutti i crediti in sofferenza di un istituto di credito.Questi crediti verranno poi immessi sul mercato da esperti del settore,i rischi di questi titoli sono maggiori ma più elevati saranno anche i possibili ricavi.

Scopo della bad bank è quello di favorire il bail in cioè: le banche che si trovano in difficoltà non possono più ottenere aiuti esterni come ad esempio da parte dello stato con i soldi dei contribuenti ,dovranno far fronte alle difficoltà utilizzando "risorse" interne attraverso una bad bank.

Il Tesoro interverrà solo in via eccezionale,non in automatico ma solo se richiesto dalla banca con un importo massimo di 40 miliardi che presterà alla banca per evitare che i crediti in sofferenza diventino troppo rischiosi per la banca stessa.Il prestito sarà poi restituito con i ricavi della vendita dei titoli che rappresentano i crediti cartolarizzati della banca in difficoltà.