Dove è finita la Carl Vinson?
Dove è finita la Carl Vinson?

Dove è finita la portaerei Carl Vinson inviata da Donald Trump sull'Oceano Pacifico? Perchè non si hanno più notizie? A che punto è la contesa tra Usa e Corea del Nord? Quali gli sviluppi nello scenario di guerra? Cosa stanno tramando le due potenze rivali? Quale sarà la prossima mossa? Chi la farà? La stampa internazionale si interroga sulle sorti della Carl Vinson inviata da Donald Trump verso le acque giapponesi per mettere paura a Kim Jong un. Cosa sarà mai accaduto? È possibile che sia stato tutto un bluff? Insomma, i venti di guerra soffiano sempre forti nel Pacifico, ma emerge qualche giallo che pone dei debbi sull'operato delle due forze. intanto continua la visita del vice di Trump, Mike Pence, in Asia per rinsaldare i rapporti con la Cina che in tutta questa vicenda giocherà un ruolo fondamentale. Ma perchè la Cina è pronta a rafforzare il rapporto con gli Stati Uniti?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

C'è una notizia o meglio una foto che in queste ore imbarazza l'America intera.

Si tratta di una foto che ritrae il raggruppamento di navi Carl Vinson procedere soavemente nell'Oceano indiano alla volta dell'Australia dove era attesa per una esercitazione prima che il presidente Usa desse ordine di virare alla volta del Giappone.

Era il 15 aprile quando il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, annunciava al mondo intero che una portaerei si stava dirigendo alla volta del Pacifico per posizionarsi in modo da intimorire Kim Jong Un pronto a ripetere un altro test missilistico.

Da Pyongyang erano arrivate dichiarazioni durissime nei confronti degli Usa, tanto che la situazione sembrava per esplodere da un momento all'altro.

''Se l'intezione degli Usa è quella di portare avanti una azione militare preventiva, avevano tuonato i vertici coreani,  noi siamo pronti ad ogni tipo di guerra da loro desiderata.

Da li in poi i toni si sono alzati sempre di più tanto da far temere la possibilità di un attacco imminente che potrebbe coinvolgere altre potenze che vantano il possesso di armi atomiche come, ad esempio la Russia che al momento sembra attendere le mosse altrui.

La preoccupazione di un malaugurato inizio di una guerra totale è molto alta, basti pensare che in queste ore una delle maggiori parole ricercate su google è terza guerra mondiale.

La situazione tra Corea del Nord e Stati Uniti è degenerata quando, in occasione dei festeggiamenti del nonno di Kiìm Jong Sun, da Pyongyang era pronto un sesto test missilistico che avrebbe in qualche modo rappresentato la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso.

Fortunatamente il lancio è fallito e, a parte dei moniti verbali avanzati d Trump e del suo vice Pence, non si sono registrate conseguenze alla volontà coreana.

Ma il fallimento del test missilistico coreano è pura casualità?

Subito dopo il lancio fallito alcune testate giornalistiche hanno parlato di possibile sabotaggio da parte degli Stati Uniti che sarebbero riusciti, tramite l'invio di agenti segreti, a sabotare il test.

Sarà vero?

Questo, molto probabilmente, è un altro giallo che si aggiunge a quello della portaerei Carl Vinson che non sarebbe mai giunta in acque giapponesi, ma prosegue dritta verso l'Australia.

A questo punto una domanda sorge spontanea: a che gioco si sta giocando?

Molto probabilmente Trump ha voluto intimorire la Corea del Nord con l'annuncio dell'invio delle navi pronte a disporsi nel Pacifico minacciando un attacco da un momento all'altro.

Probabilmente il presidente degli Stati Uniti ha voluto testare la reazione di Pyongyang per vedere fino a che punto sono pronti a spingersi pur di proseguire con i test nucleari.

D'altronde, questi venti di guerra, hanno innalzato il gradimento del neo presidente americano raggiungendo quasi i massimi storici, il 50 percento e solo dio sa quanto Trump abbia bisogno di acquisire popolarità.

Ritornando alla Carl Vinson, i vertici militari Usa hanno prontamente affermato che ci sarebbe stato un errore di comunicazione tra i comandanti della nave e il sottosegretario americano alla Difesa, Jim Mattins, sarà cosi?

Dagli Usa fanno sapere la che portaerei arriverà nel pacifico la prossima settimana e a quel punto le forze militari si posizioneranno pronte a difendere Seul, ma anche la Cina.

Vedremo, quindi, cosa accadrà nei prossimi giorni.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Trump giallo sulla flotta inviata contro la Corea, Il gionale.it, 19 aprile 2017

Per l'immagine:  WIKIPEDIA.

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).

Partito con 15 in più

Log in to comment