Governo, Renzi vara il piano da 12 miliardi di euroIl premier segretario vara il piano da 12 miliardi di euro per la banda ultra-larga, che garantirà l'accesso ad internet a 10 milioni di italiani. Nella direzione del Partito Democratico la minoranza ha sfidato Matteo Renzi con gli emendamenti per un senato elettivo. Matteo Renzi, al termine del consiglio dei ministri, che si è chiuso poco prima della pausa estiva, ha annunciato un grosso investimento, 12 miliardi di euro, per la banda ultra-larga che garantirà un internet super veloce a circa 10 milioni di italiani. Il presidente del consiglio ha affermato: "Questo è il futuro del paese". 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Un altro importante tema su cui si è soffermato il presidente del consiglio è stato il dissesto idrogeologico, anche per questo problema è stato preparato un piano preciso ed altri fondi.

Intanto Matteo Renzi dovrà fare i conti con la minoranza del Partito Democratico, che ha annunciato una battaglia sulla riforma del senato. 

Il premier segretario ha dichiarato: "Un cospicuo intervento economico sul progetto della banda ultra-larga, essa è un'autentica e cospicua novità per il nostro paese, una delle infrastrutture più importanti nei prossimi 20 anni". 

Renzi ha annunciato in questo modo l'intervento da 12 miliardi di euro, 5 privati e 7 pubblici, per la banda ultralarga. 

Il premier segretario ha spiegato: "Stiamo combattendo per il divario tecnologico tra nord e sud, a questo punto, gli operatori di telefonia devono mettersi in gioco".

Proprio per rilanciare l'azione a favore del mezzogiorno, a breve Renzi avrà una riunione con il suo partito.

Tornando al discorso del dissesto idrogeologico, c'è stato l'annuncio da Palazzo Chigi per la messa in sicurezza di città già colpite, come: Milano, Padova, Genova, Venezia, Firenze, Bologna, Cesenatico, Pescara ed Olbia.

Renzi ha poi dato alcuni dati incoraggianti riguardanti l'economia: "A distanza di 2 anni c'è un paese che è fuori dalla crisi, in termini di crescita torna al segno + e vedo i consumi della grande distribuzione, che dopo mesi e mesi, tornano a crescere".

Intanto Antonio Campo Dall'Orto è stato nominato nuovo direttore generale della Rai, primo atto del CdA presieduto da Monica Maggioni.

La battaglia con la minoranza PD si è spostata sulla riforma del senato, sono 10 gli emendamenti che sono stati assegnati a Palazzo Madama.

Renzi ha replicato: "Siamo pronti a discutere con tutti, ma senza farci imporre niente".

Ha poi augurato buon lavoro per il nuovo incarico di Campo Dall'Orto: "Vorrei fare di cuore gli auguri di buon lavoro al nuovo direttore generale, a quello al presidente ed al CdA li abbiamo fatti ieri, Antonio Campo Dall'Orto è uno dei più interessanti innovatori della televisione in questo paese e lo dico con tutto il rispetto per chi negli anni lo ha preceduto nei vari CdA e nelle varie direzioni maggiori.

Vedo 2 persone, un presidente ed un direttore generale, che vengono dal mondo della televisione, che sono esperte di televisione, che hanno qualcosa da raccontare alla televisione per i prossimi 3 anni e che di tutto possono essere accusati, tranne che di mancanza di competenza per il loro incarico alla Rai.

E' vero che Campo Dall'Orto ha lavorato per altre realtà televisive, da Mediaset ad MTV, a Viacom, che è un grande player internazionale su cui lui ha giocato ruoli anche di prestigio, anche fuori dagli Stati Uniti, negli altri paesi. 

E' il segno evidente che la scommessa sulla professionalità e sulla competenza, è una scommessa che è stata fatta da queste nomine, da questa amministrazione e credo che ciascuno naturalmente può rimpiangere i consigli d'amministrazione che presentavano grandi nomi della società civile". 

Campo Dall'Orto sembra già aver guadagnato la stima ed il rispetto di Renzi, in quanto lo vede come un manager di grande esperienza e professionalità. 

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment


Avatar di z_celeste100
z_celeste100 ha risposto alla discussione #1107 3 Anni 4 Mesi fa
Tra gli obiettivi che gli stati europei si sono prefissati di raggiungere tramite l'aiuto della banda larga, ci sono:

-occupazione
-ricerca ed innovazione
-cambiamento climatico ed energia
-istruzione e lotta alla povertà

Tutti gli stati dell'Unione, dovrebbero stando al testo: -EUROPA 2020: una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva-, redatto dall'UE nel 2010, favorire la diffusione della -banda larga- e l'Europa dovrebbe favorire tramite la stessa, gli obiettivi sopra citati con la collaborazione di tutti gli stati membri!






Celeste100


























Celeste100