Mattarella, Cottarelli e Conte
Il presidente Mattarella, l'incaricato Cottarelli e il superato Conte. 

L'arrabbiatura, "come una bestia", a Salvini non è ancora passata. I Cinque Stelle verificano le possibilità di mettere l'inquilino del Colle in stato di impeachment. In tutto questo, Carlo Cottarelli, economista e commissario alla spending review nominato nel 2013 da Enrico Letta, è stato incaricato dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, di formare il nuovo governo. "Andrò in Parlamento per presentare una legge di bilancio e in caso di fiducia mi dimetterò ad inizio 2019, in alternativa senza fiducia mi dimetterò subito per andare a elezioni dopo agosto", ha detto Cottarelli accettando l'incarico. Molti partiti hanno già annunciato l'intenzione di votare contro questo esecutivo.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Sono agli atti le prime parole del premier incaricato: "Negli ultimi giorni sono aumentate le tensioni sui mercati finanziari, lo spread è aumentato. Tuttavia l'economia italiana è in crescita e i conti pubblici restano sotto controllo".

Lo ha dichiarato "da economista" Carlo Cottarelli, assumendo l'incarico per la formazione del nuovo governo al Quirinale: "Un governo da me guidato assicurerebbe una gestione prudente dei conti pubblici".

Il presidente del consiglio incaricato Carlo Cottarelli non terrà consultazioni con i partiti.

Il premier in pectore ha incontrato per circa mezz'ora il presidente della Camera Roberto Fico, per poi mettersi al lavoro per limare la lista dei ministri nella sala dei busti di Montecitorio, la stessa utilizzata da Giuseppe Conte per le sue consultazioni, successivamente è stato ricevuto dal presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.

E i Cinque Stelle privati del loro primo ministro Conte?

Pensano all'impeachment...

In realtà la Costituzione, nell’articolo 90, parla di “stato d’accusa” del Capo dello Stato: “Il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione".

Dunque, il Presidente della Repubblica non è quindi responsabile per gli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni.

Il Capo dello Stato può essere giudicato solo per i reati (e non sembra questo il caso) di alto tradimento o per attentato alla Costituzione, quando, ci siano tali violazioni della Costituzione da stravolgere i caratteri essenziali dell’ordinamento per sovvertirlo con metodi non permessi dalla Costituzione. 

E Salvini? "Sono arrabbiato come una bestia" ha affermato proprio Matteo Salvini, in due interviste al Corriere della Sera e alla Repubblica.

Le sue parole: "Avevo preventivato di essere già al ministero dell'Interno per non perdere un altro minuto di tempo. Peraltro, in questi giorni non ne avevo perso. Mi ero già fatto un'agenda precisa: sbarchi, rimpatri, destinazione dei beni sequestrati alla mafia, riordino della polizia locale. Avevo anche contattato prefetti e questori, in via riservata ovviamente. Non avrei mai immaginato che qualcuno dicesse no".

Poi il no di Sergio Mattarella a Paolo Savona come ministro dell'Economia e la rinuncia all'incarico di Giuseppe Conte: la prima ipotesi di reazione è una manifestazione a Roma, ma Salvini vuole ragionarci

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Matteo Salvini "arrabbiato come una bestia". Berlusconi? "Sembra la Merkel, se vota Cottarelli addio alleanza", huffingtonpost.it, 28 maggio 2018

Per l'immagine: www.we-news.com 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment