Matteo Salvini non smette di difendere la sua politica
Matteo Salvini non smette di difendere la sua politica

Di cosa viene accusato Salvini? Cosa rischia? Avrà fatto, come lui ritiene, il suo dovere di cittadino italiano e soprattutto il Governo era veramente a conoscenza di quanto stava succedendo?.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Attualissimo è sempre il tema immigrazione nel nostro paese, trascurato nell'ultimo periodo a causa del Covid19 ma che torna a far parlare di sè con i processi e le accuse mosse nei confronti di Matteo Salvini fautore dello slogan "Chiudete i ponti" che ha dato gas, magari senza esserne la causa ma solo la miccia, a molti italiani in preda all'odio razzista nei confronti dei migranti.

Rinviato ad Ottobre il caso Gregoretti, che vede sempre Salvini protagosista indiscusso della vicenda, ricordate il caso della Ong Open Arms?

Anche in questa vicenda, fu sempre l'ex Ministro degli Interni a bloccare la nave militare con 161 persona a bordo al largo di Lampedusa.

Per questo - come lo chiameranno - "sequestro di persone" Salvini venne accusato di abuso di potere per aver privato della libertà di sbarco ai migranti per 19 giorni.

Un braccio di ferro tormentato e drammatico che ebbe come vittime povere persone che si ritrovarono tra Italia e Malta entrambe decise a non aprire i loro porti e in condizioni sanitarie precarie.

Quello di ieri è stato un giorno di cruciale importanza che potrà divenire un precedente per le future scelte politiche in tema di immigrazione.

Con 13 voti favorevoli e 7 contrari convince e vince la relazione preseduta da Maurizio Gasparri (Presidente della Giunta per l'immunità del Senato) che ha proposto di respingere la domanda del Tribunale di Palermo che voleva Salvini processato e giudicato con l'accusa di "abuso in atti d'ufficio".

Soddisfatto dell'esito, il leader della Lega ha sottolineato che quello che ha fatto è stato soltanto il suo dovere e che il Governo fosse a conoscenza del suo programma politico che prevedeva "dei blocchi concordati per sorvegliare l'Europa".

Come sempre sono stati tanti i colpi di scena nel panorama politico italiano, da Italia Viva che sorprendentemente si astiene, contrariemtne a quanto fatto per il caso Diciotti e la Gregoretti, al Movimento 5 stelle che si spacca con i suoi due dissidenti Ricciardi e l'ormai espulso dal movimento Giarrusso.

Alla fine di tutto comunque Salvini si salva e ora spetta all'aula decidere.

In tutto questo scenario politico e istituzionale resta la questione di un dramma umanitario a cui bisogna comunque trovare una soluzione.

Bisognerà sempre ten conto che ci sono dei diritti indiscutibile e imprescindibili, come il diritto alla vita e alla salute, che non possono essere messi in dubbio a prescindere da provenzienza, religione o etnia.

Delusa e preoccupata è infatto l'Ong Catalana che si augura che la vicenda finisca diversamente e si stabiliscano le basi per il rispetto della dignità umana e dell'inviolabilità della vita.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Corriere.it Il voto sul processo a Salvini: Respinta la richiesta, Italia viva si è stenuta 26 Maggio 2020 

Per l'immagine: notizie.virgilio.it 

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Valentina Procopio